Obiettivo OnePlus: 100 milioni di smartphone venduti

L’Obiettivo OnePlus è già tracciato: arrivare a 100 milioni di smartphone venduti. Il percorso intrapreso da OnePlus, formata nel 2013 e rimbalzata lo scorso anno agli onori della cronaca con il proprio controverso “flagship killer”, si appresta ad abbracciare la linea della continuità e crescita graduale in virtù del chiaccherato OnePlus Two oramai prossimo all’ufficializzazione. Un evento importante, corroborato dal costante hype che la giovane startup sta continuando ad accrescere ed alimentare attraverso i canali social, sempre più forieri di rilevanza mediatica. OnePlus non vuol dunque disattendere al proprio progetto, che il CEO Pete Lau ha abbozzato nella lunga intervista concessa in queste ore all’importante quotidiano The Guardian.

Obiettivo OnePlus

Crescere, ma con costanza, cercando di fidelizzare i clienti al marchio. Sono queste le linee guida tracciate dall’azienda cinese per i prossimi anni, ed a riprova di un progetto stilato a lungo termine può far fede l’importante obiettivo OnePlus annunciato dall’Amministratore Delegato: vendere 100 milioni di smartphone. Non oggi, nè tantomeno domani, giacchè l’attuale modello ha incassato circa un milione di vendite, un numero abbastanza esiguo rispetto alla mission appena ipotizzata. Le stime di Carl Pei sarebbero comunque improntate alla crescita, giacchè si passerebbe dai 5-7 milioni di terminali venduti per il 2016 a 10 milioni da aggiuntare entro il 2017. Per quest’anno l’azienda punta a smerciare dai 2,5 ai 3 milioni di device. “Penso che quando, in tre anni, abbiamo 15 milioni di attivo, ecco che la situazione comincia a diventare molto, molto interessante”.

L’obiettivo OnePlus è di quelli grossi e per raggiungerlo bisognerà avere pazienza ed oculatezza. Frattanto il CEO Pete Lau ha stilato tutta una serie di altri obiettivi, non meno importanti da quello sopra annunciato, che vertono sulla fidelizzazione al marchio ed all’azienda. E’ una delle patologie di cui è affetto Android, un sistema operativo diffuso tra i vari produttori e che di conseguenza porta l’utente a scegliere lo smartphone più vicino alle proprie esigenze o semplicemente più prestante. L’obiettivo OnePlus è dunque quello di entrare nei cuori dei clienti ed a tale stregua OnePlus 4 e OnePlus 5, i futuri smartphone del brand, potrebbero essere tarati per ciascun cliente, che riceverà a casa il proprio dispositivo già configurato tenendo conto delle proprie esigenze e delle proprie informazioni biometriche.

OnePlus potrebbe inaugurare presto il nuovo OnePlus Credits, un sistema ideato ad hoc per acquistare servizi digitali, come una corsa su Uber o più in generale promozioni legate allo stesso brand, come quella inaugurata nelle scorse settimane che ha visto un “fedelissimo” del marchio provare in anteprima il nuovo OnePlus 2. La strada sembra esser dunque tracciata, e bisognerà vedere se il prossimo smartphone, la cui presentazione si consumerà Lunedì 27 Luglio, saprà coinvolgere ed attrarre nuovi clienti. Un passaggio di non poco conto, perchè sul successo di OnePlus 2 si baseranno molti degli auspici che il brand ha riposto per gli anni a venire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *