Samsung è in corsa con TSMC per migliorare il processo produttivo

Samsung è in corsa con un’azienda che produce microprocessori e semiconduttori, praticamente il produttore coreano ha tutte le carte in regola per diminuire il metodo i produzione dei proprio SoC da 14 nm a 10 nm, e questo è un grosso passo in avanti.

Samsung SM G530

L’azienda TSMC che è un azienda esperta nel processo dei microprocessori inizierà l’anno prossimo a produrre SoC con un processo produttivo a 10 nm, questo è un salto di qualità davvero molto interessante e probabilmente anche Qualcomm si aggregherà a Samsung in questo salto di qualità, come tra l’altro ha già fatto Apple.

Per adesso Samsung prevede semplicemente di espandere la sua capacità di produzione a 14 nm, e ci sono aziende che già le seguono, la principale è proprio Apple, e fra l’altro per adesso non ha annunciato nessun cambiamento di programma per una possibile produzione a 10 nm. A maggio però 2015, la divisione del sistema LSI ha presentato i primi SoC a 10 nm, ma è stato fatto giusto per far gola a clienti come Apple.

Non tutti sanno ma la riduzione del processo produttivo è molto importante: all’atto pratico minore è il processo produttivo maggiore potrebbe essere il clock del processore e minori sono i consumi di energia, e ciò è molto importante, perché maggior è il clock e maggiore dovrebbero essere le prestazioni (in casi ideali) ma consumando meno.

Per adesso comunque è una gara a chi consuma meno energia, e Apple con i suoi SoC sono sempre un passo in avanti, anche se non sono molto potenti su carta.

Via

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *