Snapdragon 616 ufficiale. Huawei Maimang 4 (G8) il primo a montarlo

Qualcomm ha ufficializzato in queste ore il nuovo Snapdragon 616, una mera rivisitazione del già corroborato processore contrassegnato dal numero 615. Le differenze tra i due chipset del brand statunitense (entrambi a 64bit) sono piuttosto marginali, giacchè la nuova soluzione di Qualcomm riprende a piè pari la struttura e le caratteristiche salienti dello Snapdragon 615 con l’aggiunta di una leggera variazione delle frequenze (adesso 1.2Ghz, in luogo di 1.0Ghz) ma, soprattutto, di un nuovo modem LTE.

snapdragon 616

Lo Snapdragon 616 (processo produttivo a 28 nanometri) sarà infatti dotato di modem X5 LTE World Mode (Cat.4, come il predecessore), che porta in dote alcune funzionalità aggiuntive: nel novero di queste può richiamarsi il supporto alle connettività LTE FDD, LTE TDD, WCDMA (3C-HSDPA, DC-HSUPA), CDMA1x, EV-DO, TD-SCDMA e GSM / EDGE. Differenze dunque minime tra Snapdragon 616 e Snapdragon 615 (basti por mente pensare che la scheda grafica pronta a far coppia con il processore sarà la medesima, Adreno 405), con il primo che albergherà all’interno di un nuovo smartphone a firma Huawei.

Sarà infatti la variante cinese di Huawei G8 – presentato qualche giorno addietro ed equipaggiato proprio dallo Snapdragon 615 – etichettata e conosciuta sotto l’appellativo di Huawei Maimang 4 a mostrare per la prima volta la nuova soluzione di Qualcomm, lo Snapdragon 616. I due modelli dell’azienda cinese convoglieranno nella medesima scheda tecnica (display da 5.5″ pollici con risoluzione Full-HD, 2 gigabyte di RAM e 16 gigabyte di storage, od in alternativa la variante impreziosita da 3 gigabyte di memoria RAM e 32GB di archiviazione interni, sorretti entrambi da una fotocamera principale da 13 megapixel con stabilizzatore ottico d’immagine e lettore d’impronte digitali posto sul retro) differenziandosi appunto soltanto per l’adozione del processore, più nuovo (ma non per questo più innovativo, come abbiamo avuto modo di vedere) su Maimang 4 e “più attuale” su G8.

Non sappiamo se, alla luce dell’annuncio ufficiale da parte di Qualcomm, ci saranno cambiamenti circa le strategie di commercializzazione di Huawei G8: in particolare, se la versione destinata al mercato cinese sarà l’unica ad esser corroborata da Snapdragon 616 o se, al contrario, anche la variante “normale” vedrà sostituito lo Snapdragon 615 con il nuovo chipset di Qualcomm.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *