Telegram accusa LINE dopo l’attacco informatico subito ieri!

Telegram accusa LINE dopo l’attacco informatico subito ieri! Proprio ieri vi abbiamo riferito di alcuni problemi riguardanti la famosa applicazione di messaggistica Telegram; infatti per gran parte della giornata appena trascorsa la popolare app è stata sotto attacco DDOS che si è esteso a livello globale e non ha permesso il corretto funzionamento dei servizi forniti dall’azienda.

Come abbiamo già spiegato ieri, un attacco DDoS mira a sovraccaricare di richieste un server o un servizio fino al punto da renderlo inutilizzabile per mancanza di risorse. Proprio quest’oggi cominciano ad arrivare delle reazioni da Telegram e, secondo Pavel Durov, il CEO di Telegram, dietro tale attacco informatico non ci sarebbe qualche hacker solitario, bensì un “competitor”, ovvero LINE.

telegram accusa Line

Tali accuse deriva dal fatto che Pavel sostiene che, sempre ieri, l’app di Telegram era stata momentaneamente tolta dal Play Store propio su richiesta della Naver, la casa informatica asiatica che ha sviluppato Line. Casualmente. poco dopo tale rimozione sarebbe cominciato dall’Asia l’attacco DDoS a Telegram e per il CEO di Telegram non si può parlare solo di coincidenze, benchè risulta impossibile verificare se sia stata davvero LINE a fare tutto ciò. Comunque, conclude Durov:

telegram

 “se i competitors non sono felici significa che siamo sulla strada giusta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *