Android Marshmallow pronto a mettere una pezza al bug “Mobile Radio Active”

Android Marshmallow rappresenterà, com’è oramai noto, la sesta versione del sistema operativo a firma Google, incentrata più che mai verso una maggiore ottimizzazione dopo il lavoro orchestrato un anno addietro con Lollipop. L’ereditarietà lasciata dall’attuale release presente sul mercato e strutturata secondo il canone pregnante del material design porta in dote un bagaglio di problematiche cui Google dovrà giocoforza mettere una pezza: si pensi ad esempio a Mobile Radio Active, un bug segnalato a più riprese dagli utenti con a bordo le più recenti versioni di Lollipop, nonchè probabilmente indiziato principe del drenaggio della batteria, altra stortura della quinta versione del robottino verde che dovrà essere archiviata da Android Marshmallow.

Android Marshmallow

Come confermano i numerosi screenshots pubblicati in rete (si parla infatti di circa 3.000 utenti che hanno evidenziato la problematica), Mobile Radio Active sembra manifestarsi in applicazioni che utilizzano la connessione dati: all’atto pratico, l’utilizzo del modulo radio dello smartphone sembrerebbe esser continuativo, sino a protrarsi anche dopo che l’applicazione in questione abbia smesso di utilizzare la connettività di rete. Restando dunque attiva la voce Mobile Radio Active (basta consultare i dati di utilizzo di un dato applicativo, come evidenziato dall’imimagine riportata qualche riga sopra), il drenaggio della batteria appare una logica conseguenza, comportando una riduzione dell’autonomia rispetto alle reali potenzialità del dispositivo.

Google ha ammesso il problema e ribadito prontamente che un fix verrà posto con l’adozione di Android Marshmallow 6.0. Si conferma dunque quella ricerca di ottimizzazione al lavoro precedentemente messo in atto da Lollipop, ma ci auguriamo che il colosso di Mountain View riesca a mettere una pezza al problema con altri aggiornamenti dell’attuale release in circolazione, dal momento che l’aggiornamento alla versione 6.0 non sarà assicurata per tutti gli smartphone in commercio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *