Google Map Maker torna online, anche in Italia

L’annuncio della riapertura di Google Map Maker era stato dato già a metà luglio. Il primo agosto, invece, Map Maker, lo strumento di Google Maps era stato reso disponibile per poter migliorare le mappe con la pratica del “soft launch”. All’inizio il sistema era stato introdotto in sei Paesi: Bangladesh, Brasile, Canada, Filippine, India e Ucraina.

google map maker

Google Map Maker. Il sistema, a quanto pare, ha superato il test in questi sei Paesi e ora la disponibilità è stata estesa anche ad altri 45 Stati, tra cui ci sono anche Italia e USA.

Come detto già in precedenza, il sistema si baserà sulla figura dei Regional Lead, ovvero dei moderatori della community che dovranno verificare in prima persona tutto l’operato degli utenti semplici. Per adesso, la differenza principale con la versione precedente è che lo strumento di modifica dei poligoni è completamente assente.

Google Map Maker. Adesso Google è in cerca di nuovi Regional Lead per gli altri Paesi in cui il servizio non è ancora stato riattivato. Per potersi candidare, ecco il link dove c’è il modulo da compilare.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *