Huawei Mate 7S, il processore potrebbe essere Kirin 950

Le indiscrezioni circa l’imminente approdo di Huawei Mate 7S s’infittiscono di giorno in giorno e stavolta l’elemento indiziato a far tornare in auge il nome del prossimo smartphone del brand cinese – presumibilmente svelato in occasione dell’evento stampa del prossimo 2 Settembre a Berlino, a ridosso dell’IFA 2015 – è il processore. In ossequio alla certificazione TENAA (l’ente cinese equivalente alla ben più nota FCC americana) incassata nei giorni scorsi, gran parte delle specifiche tecniche di Huawei Mate 7S sono già state abbondantemente snocciolate e nel novero di queste troviamo anche il corroborato chipset Kirin 935 a 64bit.

Huawei Mate 7S

Rumors dell’ultima ora rimescolano tuttavia le carte, ponendo l’accento su un deciso cambio di rotta per quel che concerne l’impiego del processore a bordo del terminale di cui trattasi. Nello specifico, il SoC scelto da Huawei per il nuovo phablet da 5.7″ pollici (a risoluzione Full HD) sarebbe il ben più recente (nonchè chiaccherato in rete negli scorsi mesi) Kirin 950, realizzato con processo produttivo FinFET 16nm e tale da far registrare nei primi benchmarks risultati superiori rispetto all’attuale top di gamma Exynos 7420 di Samsung.

La logica conseguenza sarebbe dunque di uno smartphone altamente prestante da un punto di vista squisitamente hardware e pronto a battagliare ad armi pari con i nuovi Galaxy S6 EDGE Plus e Note 5. Una indiscrezione ancora da confermare, così come del resto il quantitativo di RAM a bordo di Huawei Mate 7S (tre o quattro gigabyte di tipo LPDDR4), mentre il comparto multimediale potrebbe far leva su una fotocamera da 13 megapixel (in luogo alla 20 megapixel dello smartphone rilevato da AnTuTu).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *