Motorola rilascia i sorgenti del Moto G 2015!

Come ogni dispositivo Android che si rispetti anche Motorola rilascia i sorgenti del Moto G 2015 in modo tale da apportare modifiche al sistema. Molti di voi sapranno che i sorgenti Kernel di un particolare dispositivo Android sono molto utili quanto si tratta di applicare modifiche al bootloader e sopratutto alla ROM originale e questo motorola lo sa dando una grossa mano alla community attorno allo smartphone.

Motorola Moto G 2015

Come da tradizione Android, ogni azienda dovrebbe rilasciare i sorgenti Kernel per permettere agli sviluppatori di ROM di creare custom firmware per quel particolare dispositivo. Molti brand più o meno famosi invece, non permettono il rilascio del codice sorgente e questo ostacola di molto il lavoro degli sviluppatori. Pensiamo per esempio a Mediatek, azienda famosa per la produzione di CPU e che spesso equipaggia dispositivi asiatici. Mediatek inoltre impone una certa UI ( molto simile a quella stock di Android ) e pochissime personalizzazioni se non qualche icon pack.

Più volte Google è intervenuta per far rilasciare in qualche modo i sorgenti Kernel delle CPU MTK con scarso successo. La svolta solo parziale è avvenuta con la diffusione dei Nexus One con SoC MTK. Per chi non lo sapesse, all’interno del codice sorgente sono presenti tantissime informazioni, driver e quant’altro molto utili agli sviluppatori per creare una ROM. Immaginate di non possedere il driver della fotocamera; in questo modo il Developer non potrà implementare la fotocamera se non scrivendo egli stesso il codice, cosa molto difficile e che chiederebbe tempo e denaro.

Per questo Android ha imposto o meglio altamente consigliato alla aziende di rilasciare i sorenti kernel in modo tale da aiutare gli sviluppatori di ROM a preparare dei firmware alternativi. Questo perchè Android è Open Source, è un sistema libero ed aperto e ben vengano aziende come Motorola che rilasciano tutto il codice necessario. Trovate a questo indirizzo tutte le informazioni importanti.

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *