Nexus Huawei in video: conferme per lettore d’impronte e USB Type-C

A conferma della veridicità delle indiscrezioni circa il debutto di un nuovo Nexus Huawei è un brevissimo video (appena 10 secondi) trapelato in queste ore in rete e raffigurante il primo dei due smartphone a firma Google – il secondo dovrebbe essere un refresh dell’apprezzato Nexus 5 di LG – in debutto per questo 2015. Difficile analizzare per bene quanto immortalato nel firmato, considerata l’esigua durata e la qualità non proprio eccelsa (ma tipica di ogni leak che si rispetti), dunque non abbiamo ancora conferme, lato estetico, circa l’impiego dei materiali utilizzati: nello specifico, sembrerebbe a primo acchitto che la backcover sia realizzata in plastica gommata (come Nexus 5, Nexus 7 e Nexus 9), anche se la parvenza di una finitura metallica lascia qualche dubbio sull’aspetto del device.

Nexus Huawei

Nexus Huawei – il cui nome tecnico potrebbe essere Poseidon – includerebbe inoltre un lettore d’impronte digitali posto sul retro e pulsanti hardware collocati a destra, in perfetto stile Huawei, oltre che ad una fotocamera principale che ricorda molto quella di LG implementata sul vecchio Nexus 5. Infine, spicca la presenza di uno slot USB Type-C, supportato nativamente dal nuovo Android M e presumibilmente elemento caratterizzante dei due nuovi smartphone a firma Google. In raccordo con le precedenti informazioni dei giorni scorsi, aggiungiamo che il Nexus Huawei potrebbe inoltre esser arricchiato da uno schermo da 5.7″ pollici di tipo Super-AMOLED e dal processore Qualcomm Snapdragon 810 (le voci circa l’impiego del nuovo 820 cadono nel dimenticatoio considerando la sua probabile uscita nei primi mesi del 2016).

La fonte che ha divulgato il video di cui trattasi è la stessa che ha fatto trapelare soltanto pochi giorni addietro le caratteristiche salienti dell’altro prodotto di punta di Huawei, Mate 8. Difficile capire se il filmato corrisponda al vero, certo è che le notizie sul nuovo smartphone Nexus Huawei s’incrementeranno di giorno in giorno e questa breve apparizione potrebbe esser soltanto l’apripista di nuove indiscrezioni pronte ad esplodere a strettissimo giro di posta.


FONTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *