Nuovo smartphone OnePlus forse in arrivo per Natale 2015!

OnePlus Two è stato presentato soltanto qualche giorno addietro e, come se non bastasse, ecco affiorare in rete alcune importanti notizie circa il rilascio a strettissimo giro di posta di un nuovo smartphone OnePlus. Trattasi questa volta di notizie ufficiali e non di mere indiscrezioni di dubbia veridicità, allorchè provenienti direttamente dai vertici della giovane start-up, con in testa il Co-Fondatore dell’azienda, Carl Pei, che nel corso di una lunga intervista pubblicata dal quotidiano USA Today svela il possibile rilascio entro lo spirare del 2015 di un nuovo dispositivo a firma OnePlus.

Nuovo smartphone OnePlus

L’annuncio ufficiale ha dato il via alle prime speculazioni contenute in rete, sorrette dalle indiscrezioni – a questo punto assai vere – di cui abbiamo avuto diffusamente modo di riportare. Sin dapprincipio si era infatti parlato dell’esistenza di una seconda variante pronta ad affiancare OnePlus Two, più volte etichettata talvolta sotto l’appellativo “Mini” (in ossequio a dimensioni ridotte e caratteristiche hardware meno prestanti, così da giustificare una riproposizione verso il basso del costo finale del dispositivo) e più vagamente con la lettera “X”, contrassegnante invece features hardware superiori all’attuale top di gamma svelato il 29 Luglio scorso.

A prescindere di quale possa esser la variante indiziata al debutto, resta l’ufficialità di un nuovo smartphone OnePlus pronto ad esser ufficializzato forse già in concomitanza con il periodo natalizio. Ci sarà tempo e modo di approfondire il discorso, ma Carl Pei si lascia volutamente sfuggire un aspetto non di poco conto: il design del terzo nuovo smartphone OnePlus. Secondo la filosofia del Co-Fondatore, il dispositivo di cui trattasi dovrebbe essere destinato “ad un diverso tipo di pubblico, più attento al design piuttosto che alle specifiche hardware”, frase corroborata dall’approccio positivo che lo stesso Pei ha avuto una volta visionato il prototipo del nuovo smartphone OnePlus.

L’intervista di USA Today ha inoltre messo ordine alle strategie della start-up (niente indossabili, televisori od altri apparecchi elettronici) ed all’assenza del sensore NFC su OnePlus Two, giustificata dall’utilizzo pressoché inesistente da parte dell’utenza in occasione del lancio di OnePlus One e, dunque, considerata ancora “acerba”, almeno fino a quando non si propagherà Android Pay.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *