Samsung Galaxy Note 5 Europa, benchmark indicano solo 3GB RAM

In attesa di capire se la data del 28 Agosto – caldeggiata da fonti coreane – possa rappresentare effettivamente una svolta positiva per il debutto nel vecchio continente del nuovo phablet caratterizzato dalla S-Pen, emergono informazioni abbastanza curiose relative al diverso quantitativo di RAM a bordo del Samsung Galaxy Note 5 Europa. La notizia è stata tratta da alcuni benchmark apparsi su GeekBench (di cui vi mostriamo una screen qualche riga sotto), secondo cui la variante dello smartphone a firma Samsung destinata al mercato europeo (SM-N920F, là dove l’ultima lettera è sovente utilizzata per indicare le versioni commercializzate anche in Italia, vedasi su tutti Note 4 SM-N910F e S6 SM-G920F) sarebbe caratterizzata da 3 gigabyte di RAM, in luogo dei canonici quattro presenti nel Note 5 già diffuso in alcuni territori.

Samsung Galaxy Note 5 Europa

Il report sembrerebbe quindi una stortura con quanto ufficializzato da Samsung lo scorso 13 Agosto nell’evento Unpacked, allorquando i due nuovi phablet sono stati presentati con un analogo quantitativo di memoria ad accesso casuale. Il resto della scheda tecnica di Samsung Galaxy Note 5 Europa sarebbe invece confermato, ad inclusione del sistema operativo Android Lollipop versione 5.1.1 e del processore Exynos 7420 presente anche su Galaxy S6 Flat ed EDGE.

La notizia, qualora trovasse conferma, rappresenterebbe una ulteriore beffa per gli utenti europei, esclusi dapprincipio nel lotto di commercializzazione del nuovo phablet di Samsung in luogo al particolare Galaxy S6 EDGE Plus, disponibile in Italia ad un prezzo di 839 euro. Per ulteriori precisazioni bisognerà attender però una conferma o smentita ufficiale, indi per cui Samsung Galaxy Note 5 Europa (SM-N920F, la medesima versione presentata il mese scorso alla FCC americana, facendo un rapido incrocio tra indiscrezioni) potrebbe anche non differire rispetto al modello già commercializzato in alcuni territori (ed oggetto di feedback positivi in sede di recensione). Un mistero che va dunque infittendosi, in attesa di buone nuove che speriamo possano trovare concretezza a partire da domani, Venerdì 28 Agosto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *