Samsung Pay: Cosa lo rende migliore dei competitors

Samsung Pay, un nuovo metodo di pagamento di Samsung, sta per arrivare in Corea del Sud e negli Stati Uniti, ecco cosa ha d’innovativo

samsung pay android pay

Samsung ha sviluppato un metodo proprio per il pagamento mobile, ed ora sembra essere pronto al lancio. Dovrebbe arrivare in Corea del Sud il prossimo 20 Agosto e negli Stati Uniti il 28 Settembre. Il nuovo metodo di pagamento si chiama Samsung Pay. Se siete abituati ad usare carte di credito e avete a disposizione uno degli ultimi smartphone di Samsung, Galaxy S6, S6 Edge, Note 5, allora questa è probabilmente la funzione che fa per voi!

I sistemi di pagamento dei competitors utilizzano tutti l’NFC, ma molti negozi non utilizzano ancora questa tecnologia, quindi non sapendo se il pagamento può essere accettato ovunque non utilizzi questa comoda funzione, portando, quindi, con te il tuo fido portafoglio.

Samsung Pay invece utilizza sia un chip NFC che un MST, ovvero un dispositivo a trasmissione magnetica, che è compatibile con un sacco di vecchi dispositivi. Significa che il nuovo Samsung Pay sarà quasi certamente capace di comunicare con tutti i possibili POS. Anche per questo la funzione è limitata ai dispositivi top di Samsung, proprio perchè non dispongono della funzione MST.

L’attivazione del procedimento è molto veloce, e può essere effettuata anche a schermo spento. Basterà passare il dito sul fonto dello schermo attivando Samsung Pay pronto con l’ultima carta registrata. Con uno swip a destra e a sinistra si potrà scegliere quale carta utilizzare, e con un tap sullo scanner si deciderà quale di queste carte utilizzare. Non c’è bisogno neanche di preoccuparsi della ricevuta, Samsung Pay ne avrà una digitale all’iterno dell’app.

Ecco ora un piccolo video dimostrativo di Samsung Pay

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *