Specifiche Qualcomm Snapdragon 820: 35% più potente e 14nm FinFET

Continuano ad alimentarsi le indiscrezioni su quel che dovrebbe esser il prossimo processore di Qualcomm, pronto a metter una pezza dopo la precoce delusione incassata con l’attuale (ed energivoro) 810. Se, da un lato, viene ventilata una possibile presentazione per il prossimo 11 Agosto, dall’altro emergono in rete le prime specifiche Qualcomm Snapdragon 820, il cui nome tecnico dovrebbe esser condensato nella sigla MSM8996. Il nuovo chipset del colosso statunitense agirà in risposta alle migliorie tecnologiche messe in atto da Samsung con il proprio Exynos 7420, allorchè il processo produttivo passerà a 14nm (FinFET) – contro i 20nm della generazione precedente – pronti a garantire un minor dispendio di calore e di energia.

Specifiche Qualcomm Snapdragon 820

Le specifiche Qualcomm Snapdragon 820 abbozzate in alcune screen provenienti dalla lontana Cina mettono altresì in rilievo un deciso cambio di rotta rispetto al lavoro orchestrato con l’attuale 810: a campeggiare in prima battuta sono infatti i quattro core Hydra a 64bit – in luogo dell’archittettura Kryo – che non dovrebbero tuttavia inficiare sulle perfomance globali, considerato il dato snocciolato sull’immagine leaked e strutturato su un miglioramento (all’incirca del 35%) delle prestazioni. A far coppia con il nuovo processore a firma Qualcomm ci sarà, lato grafico, la nuova GPU Adreno 530, anch’essa insignita di numeri volti a dimostrare un incremento dell’attività (pari al 40%) ed all’efficienza energetica (30% in più rispetto alla generazione precedente).

Le specifiche Qualcomm Snapdragon 820 coinvolgeranno anche le nuove memorie dual-channel LPDDR4 (fino a 1866Mhz), fotocamere con supporto a 28 megapixel e registrazione video in 4K a 60 fotogrammi al secondo, oltre che al modem Cat 10 integrato (450 Mbps in download). Relativamente all’impiego del nuovo chipset di Qualcomm, in molti hanno auspicato il debutto di nuovi smartphone e, più in generale, devices – su tutti il nuovo top di gamma a firma LG e l’atteso Xiaomi Mi5 – con a bordo il sopra detto processore entro lo spirare del 2015. Tuttavia, le indiscrezioni trapelate in queste ore vedrebbero soltanto nel primo trimestre del nuovo anno come l’arco temporale più plausibile per l’uscita del processore che, a conti fatti, sarà chiamato ad annullare la delusione incassata con l’attuale Snapdragon 810.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *