Android Marshmallow, Dark Theme ufficialmente archiviato

Google non è nuova a ripensamenti o cambi di rotta e la modalità denominata “Dark Theme“, implementata dapprincipio in occasione della prima developer preview di Android Marshmallow (6.0) rappresenta soltanto una delle tante prove tangibili. Nella seconda e terza retata della nuova release del robottino verde non v’è più traccia, e la sensazione di una sua rimozione in vista del lancio commerciale di Marshmallow è più che plausibile. Anzi, praticamente certa.

Android 6.0 Marshmallow

Per chi non la conoscesse, la modalità “Dark Theme” permette all’utente di cambiare l’interfaccia Android senza però andare a stravolgere i dettami pregnanti del material design: come può certamente intuirsi dal nome, l’opzione in questione va soltanto a scurire l’interfaccia, sostituendo dunque quell’esplosione di bianco e di colori che la stessa Google ha marcatamente accentuato nelle scorse settimane in virtù del restyling effettuato al proprio logo, cui è seguito per converso una modifica della barra di ricerca oltre che di Google Now.  Lo stesso Dark Theme è ad oggi presente all’interno di Oxygen OS, l’interfaccia (quasi) stock di OnePlus 2 e basata in molti dei suoi aspetti sulle novità cardine di Android Marshmallow.

Secondo alcuni test condotti dalla redazione di Android Authority, sembrerebbe che la modalità scura sia stata ufficialmente scartata per la versione finale del nuovo software di Google. In fondo, il Dark Theme fu introdotto “in prova” in occasione della prima build di Android Marshmallow, indi per cui le possibilità di una sua archiviazione in corso d’opera erano più che fondate. Niente tema scuro dunque, almeno fino alla prossima versione finale, con buona pace di chi aveva già pregustato la possibilità di metter da parte la chiarezza (eccessiva per qualcuno) dell’attuale UI in favore di una soluzione sicuramene meno stressante per gli occhi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *