Android Pay arriva anche negli USA

Dal 10 settembre 2015 negli Stati Uniti, il sistema di pagamento digitale per gli Android ha finalmente inizio. Non appena arrivato il tanto atteso Android Pay  vanta già più di 1 milione di esercizi commerciali abilitati.

android pay

Grazie a questo sistema, i clienti possono pagare beni e servizi mediante il proprio device con il sistema operativo di Google. Per il momento però, il servizio non è stato ancora distribuito a tutti gli utenti, ma entro qualche giorno potranno usufruirne tutti. Basta avere un dispositivo Android in versione KitKat 4.4 (o superiore) e installare l’app tramite Google Play; invece per gli Android Wallet basta aggiornare l’app.

A differenza delle già collaudate Apple Pay e Samsung Pay, questa applicazione presenta numerosi vantaggi. Non solo gli utenti possono usare carte di diversi circuiti, come American Express, Visa ecc. ma si può anche contare sull’appoggio di diversi istituti di credito quali: Bank of America, American Express, PNC, Wells Fargo, Regions Bank, USAA, le quali presto saranno successivamente affiancate da altre banche. Inoltre, al venditore non viene mai comunicato il numero di carta di credito dell’acquirente durante la transizione. Con l’entrata di Android Pay, si apre un nuovo capitolo nel mondo dei pagamenti. Insomma, speriamo arrivi presto anche nel vecchio continente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *