ASUS ZenFone Max, lo smartphone con batteria da 5.000mAh

Gli smartphone top di gamma del 2015 non hanno certamente brillato in fatto di autonomia, complice forse una mancata ottimizzazione software, spessori sempre più ridotti e processori non ancora maturi. ASUS ha deciso di combattere questa “piaga” divenuta oramai dilagante ed in occasione di IFA 2015 ha svelato al pubblico il nuovo ASUS ZenFone Max, che al netto delle specifiche tecniche ed estetiche vanta un dato in netta controtendenza se rapportato con le proposte dei competitors: una batteria da ben 5.000mAh.

In attesa di mostrarvi la nostra video anteprima sul prodotto, snoccioliamo qui di seguito alcuni dati salienti della nuova proposta a firma ASUS, che strizza l’occhio a tutti coloro i quali sono in cerca di uno smartphone dalla lunga autonomia. ASUS ZenFone Max unisce infatti componentistiche hardware contenute ad una batteria inserita il più delle volte su di un tablet, impreziosendo il tutto con una caratteristica quanto meno innovativa: la possibilità di ricaricare un altro dispositivo utilizzando il device di cui trattasi come se fosse una comune Power Bank.

Asus ZenFone Max IFA 2015 SAM_0237

Il prezzo da pagare per far spazio ad una batteria così capiente sono le dimensioni ed il peso: ASUS ZenFone Max è infatti un phablet da 5.5″ pollici con pannello di tipo IPS Gorilla Glass 4 a risoluzione HD (1280 x 720 pixel). Sotto il cofano agisce un processore quad-core Qualcomm Snapdragon 410 con frequenza di clock ad 1.2Ghz, scheda grafica Adreno 306, due gigabyte di memoria RAM e 16GB di storage espandibili tramite slot per microSD. Il comparto multimediale poggia una fotocamera principale da 13 megapixel (apertura focale f / 2.0), dotata di dual flash LED e laser autofocus e da una anteriore da 5 megapixel con lente wide da 85°.

Completano il quadro delle specifiche tecniche la solita (ma non scontata) connettività LTE con l’aggiunta del supporto al dual-SIM, mentre on board troviamo Android Lollipop versione 5.0. ASUS non ha quantificato la durata dell’autonomia, ma è facile prevedere numeri da primato se rapportiamo la batteria da 5.000mAh ad un hardware comunque contenuto (su tutti, il display a risoluzione HD). Una soluzione dunque intelligente e che dovrebbe approdare sul mercato ad Ottobre ad un prezzo non ancora svelato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *