Componenti iPhone 6S, iFixit conferma 2GB RAM e buona riparabilità

Componenti iPhone 6S, iFixit conferma 2GB di RAM ed una buona riparabilità generale. Le indiscrezioni dei giorni scorsi, unitamente alla strategia delineata da Apple per la propria e più recente line-up del 2015, avevano di fatto preannunciato un sensibile miglioramento del quantitativo di memoria ad accesso casuale a bordo sui nuovi iPhone 6S e 6S Plus, malgrado non vi fosse stato alcun cenno ufficiale in tal senso in occasione del keynote del 9 Settembre scorso. Mancava soltanto un passaggio obbligato, nello specifico la pronuncia dei ragazzi di iFixit in merito alla corposa sequela di elementi hardware posti all’interno dello smartphone, sopraggiunta in queste ore che coincidono, per contro, con il lancio ufficiale nei paesi rientranti nella cosiddetta “prima fascia”.

Componenti iPhone 6S

La corposa sequela dei componenti iPhone 6S e 6S Plus è dunque svelata in modo integrale, insieme ad un abbozzo di riparabilità valutato sette decimi. Rispetto al modello di generazione precedente, appare a primo acchitto una prima differenziazione legata alla batteria, una 3.8V da 6.55Whr per un totale di 1715mAh, a conti fatti 100mAh in meno rispetto ad iPhone 6. La scelta di impiegare una batteria meno performante è da ricondurre al “Taptic Engine”, ma rimuoverla è comunque considerata una operazione fattibile (congiuntamente al display, a cui è sovrapposto il 3D Touch), ed è per questo che iFixit ha comminato un voto di riparabilità pari a sette.

Relativamente alla restante parte dei componenti iPhone 6S, si accederà conseguentemente alla fotocamera da 12 megapixel ed allo spazio nel quale trovano posto gli elementi cardini dello smartphone di Apple: il processore Apple A9 APL0898 e, per l’appunto, i due gigabyte di memoria RAM a firma Samsung di tipo LPDDR4; completano il quadro il prestante modem Qualcomm MDM9635M LTE Cat. 6, due accelerometri creati rispettivamente da InvenSense (MP67B) e Bosch Sensortech (3P7 LA) e gli amplificatori di potenza TriQuint TQF640, Skyworks SKY77812 ed Avago AFEM-8030.

I componenti iPhone 6S sono dunque stati svelati nel dettaglio, in aggiunta ad alcuni test legati alla resistenza del nuovo alluminio 7000 tale da scongiurare sul nascere ogni possibile fenomeno di “Bendgate”. La palla passa ora alle vendite, attivate in queste ore in alcuni paesi, in attesa che il debutto in Italia possa esser ufficializzato quanto prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *