Exynos 8890: la sua potenza in un Benchmark

Trapelano, attraverso il social network cinese Weibo, quelli che sarebbero i primi test di Benchmark riguardo il nuovo processore Samsung Exynos 8890, dove si evince quasi il doppio delle prestazioni in più rispetto l’attuale Exynos 7420.

Exynos 8890

L’Exynos 8890, in esecuzione alla massima “potenza” di 2.4 GHz, ha segnato 2304 punti nel test a thread singolo, mentre il multi-thread ha provocato 8038 punti. Confrontando il nuovo processore con l’attuale Exynos 7420, le prestazioni di entrambi i test ha portato rispettivamente un incremento del 60 e del 70% delle prestazioni del processore.

Secondo vari rumors, Samsung starebbe già testando il nuovo Galaxy S7 con, questa volta, il processore di casa Qualcomm – ovvero lo Snapdragon 820 – al posto dell’attuale Exynos. In passato, con Galaxy S6 e Galaxy Note 5, Samsung aveva deciso di adottare il proprio processore per via di problemi di surriscaldamento causati dal famoso Snapdragon 810 molto contestato dalla maggior parte dei consumatori. Questa volta, però, Samsung ha stipulato una trattativa con Qualcomm così da produrre due versioni diverse di Galaxy S7 che varieranno per il processore, infatti vi saranno due versioni su cui una verrà montato l’Exynos 8890 mentre l’altra verrà implementato il processore di Qualcomm.

Il lancio di Galaxy S7 avverrà, molto probabilmente, entro la primavera del prossimo anno con a bordo i due processori descritti e 3 o 4 GB di memoria RAM a seconda della versione acquistata. Ulteriori indiscrezioni dichiarano, anche, che il device verrà commercializzato in due varianti che, oltre al processore, varieranno anche per il display da 5.2 pollici e 5.7 pollici.

Altre caratteristiche del device sono la fotocamera da 20 megapixel ISOCELL ed un lettore d’impronte che riprenderà quello di S6 posto sul tasto fisico centrale.

Via

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *