La Storia di Apple: da iOS 1 ad iOS 9

La Storia di Apple: da iOS 1 ad iOS 9. iOS ha rappresentato il primo vero e proprio sistema operativo per smartphone e ha visto la luce per la prima volta sulla versione numero 1 di iPhone il 6 Marzo 2008 segnando un cambiamento epocale nella storia della telefonia.

Sono passati ben oltre 7 anni da quella data e oggi Apple sta per svelare la nuova generazione di iPhone che monterà iOS 9; allora riscopriamo insieme da dove è nato e chi era iOS per arrivare sino ai giorni nostri.

storia di apple evolution-of-ios3

iPhone OS

Il primo smartphone di Apple, l’iPhone di Apple, è arrivato con iPhone OS, cera privo di molte funzionalità che gli utenti di iOS oggi danno per scontato. A differenza di qualsiasi altro sistema operativo mobile, in quel momento, iPhone OS era l’unico ad utilizzare un controllo esclusivo tramite touchscreen. Non era presente alcuna tastiera fisica e nemmeno lo Store delle App esisteva.

iPhone OS 2

IPhone OS 2.x di Apple, la seconda versione della piattaforma che ha debuttato nel 2008, ha introdotto l’App Store, consentendo agli utenti iPhone e iPhone 3G di scaricare applicazioni e giochi. Tra le altre novità, è da segnalare una ricerca migliorata, la nuova gestione della rubrica e la nuova calcolatrice scientifica ricca di funzionalità.

iPhone OS 3 (iOS 3)

Nel 2009, Apple ha rilasciato la terza edizione del suo sistema operativo mobile. Anche se non rivoluzionaria, iPhone OS 3.x ha portato tante nuove caratteristiche. Le più importanti sono la registrazione video, video editing, i messaggi MMS, comando vocale (iPhone 3GS solo), copia & incolla, ricerca Spotlight, diverse nuove applicazioni predefinite come Memo vocali, Compass e altri. La stessa versione di iOS si trovava a bordo del primo tablet di Apple, l’Apple iPad, introdotto nel 2010.

iOS 4

iOS 4 è arrivato a metà del 2010 e ha portato una serie di nuove modifiche alla piattaforma. I più degni di nota sono il supporto ai wallpaper e le funzionalità multi-tasking, che erano già caratteristiche di default sulla maggior parte dei rivali di iOS. iOS 4 ha portato migliorie anche alla funzionalità di auto-correzione per la tastiera, unificato le caselle di posta ed era una versione non compatibile con il primo iPhone.

iOS 5

È stato annunciato da Apple nel 2011 con oltre 200 nuove funzionalità all’interno, come il Centro di notifica, Siri, iMessage, iCloud, l’integrazione social con Twitter, il supporto al Game Center e molto altro. Safari introduceva la modalità lettura e fu rinnovato anche il software della camera. iOS 5 è stato anche il primo OS di Apple che ha permesso agli utenti di aggiornare il sistema operativo over-the-air.

iOS 6

iOS 6 è arrivato nel 2012 e ha offerto una serie di miglioramenti rispetto ad iOS 5, come Siri più intelligente, una profonda integrazione con Facebook, una nuova app Mappe di Apple, la capacità di rispondere alle chiamate con il testo, la modalità non disturbare, Passbook, ulteriori miglioramenti a Safari con la lettura offline, molta più attenzione alla privacy e molto altro.

iOS 7

Con iOS 7, l’azienda di Cupertino ha revisionato il suo sistema operativo soprattutto per quanto riguarda il design. A differenza dei suoi predecessori, iOS 7 era più fresco e più vivace. Le icone erano state totalmente modificate e in generale c’era uno stacco importante con il passato. Inoltre, iOS 7 ha anche portato un sacco di altre funzioni utili, come il Control Center, il miglioramento del multi-tasking e dell’App Foto, senza dimenticare un rinnovato browser Safari. Infine sono state revisionate anche l’app Calendario, le applicazioni meteo e l’applicazione della fotocamera con il Burst Mode e la modalità video Slo-Mo, che ha permesso agli utenti di scattare clip a 120 fps.

iOS 8

Presentato a metà del 2014, iOS 8 ha introdotto il supporto per le tastiere di terze parti e widget nella sezione “Oggi” del Notification Center, avvicinando di fatto iOS ad Android per l’adozione di alcuni soluzioni tipiche dell’OS di Google! Altri miglioramenti che sono arrivati ​​con iOS 8 sono state le notifiche interattive che spuntavano dalla parte superiore dello schermo, il menu multi-tasking, suggerimenti di parole e frasi direttamente sulla tastiera di Apple. Poi ancora, una migliorata funzione di ricerca Spotlight, nuove funzionalità per l’utilizzo con una sola mano e altre migliorie per Siri.

iOS 9

iOS 9 è stato presentato al WWDC ’15 ed è la versione della piattaforma mobile di Apple che entrerà a far parte della storia della casa americana a partire da oggi. Principali caratteristiche di iOS 9:

  • Siri più potente che mai, 40% più precisa e il suo aspetto sarà come nell’Apple Watch
  • Siri risponderà a molte più domande
  • Quando inseriremo gli auricolari su iPhone questo ci suggerirà in automatico le playlist
  • Se aggiungiamo la localizzazione su un evento nel calendario di iPhone questo ci suggerirà il momento per partire
  • Lo spotligth di iOS 9 sarà più completo  con nuovi servizi e informazioni dalle apps
  • Con iOS 9, quando useremo l’iPhone lui avrà in memoria le nostre routines.
  • Attraverso il centro notifiche potremmo vedere quello che ci potrebbe interessare su Safari
  • Adesso potremmo creare eventi e invitare gente senza usare la tastiera
  • Quando manderemo mail quando scriveremo il destinatario questo ci sarà suggerito
  • Anche la funzione cerca sarà potenziata
  • L’applicazione Note è stata ridisegnata e potenziata con l’aggiunta di Safari, Mapps e altre apps
  • Anche Maps ha un aggiornamento importante e viene aggiunto Transit che ci indicherà i percorsi con il trasporto pubblico ma solo su alcune città… Baltimore, Nueva York, Berlín, Philadelphia, Chicago, San Francisco, Londra, Toronto, Ciudad de México, Whashington DC, Beijin, Shezhen, Chengdu tra le tante…
  • Maps ci suggerirà bar negozi e attività vicina alla nostra posizione
  • La nuova applicazione News con un milione di argomenti tra i quali scegliere
  • Nuove caratteristiche della tastiera QuickType su iOS 9 che ci permetterà di scrivere facilmente
  • Per iPad si avrà la split-screen che ci permetterà di usare due applicazioni in forma contemporanea
  • iOS 9 ha bisogno di meno spazio rispetto a iOS 8 per essere installato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *