Samsung Pay 500.000 registrazioni in Corea

Solo una settimana fa Samsung Pay contava 25.000 registrazioni, oggi invece, stando a Business Korea, la piattaforma ha già raggiunto le 500.000 sottoscrizioni in Corea del Sud.

Nessuno si aspettava un numero così alto di adesioni e tutto ciò è stato un incredibile successo. Samsung ha quindi accelerato i tempi per poter permettere un rilascio più rapido in altri paesi come Spagna e Regno Unito.

samsungpay1

Negli Stati Uniti invece Samsung Pay verrà rilasciato il 28 Settembre. E questa incredibile ondata di utenti sembra un’ottima premessa per ottenere il successo in un paese già predisposto sia tecnicamente che mentalmente a questo tipo di piattaforme. Un’altro punto a favore dovrebbe essere l’uscita imminente (Novembre) del nuovo Gear S2 che supporta, ovviamente, il protocollo di Samsung Pay. Ciò dovrebbe agevolare in maniera definitiva la diffusione di questo sistema di pagamento.

Il 2016 sembra proprio essere l’anno giusto per vedere la massificazione, almeno in paesi come gli USA, di strumenti per il pagamento virtuale. Non esiste solo Samsung Pay, infatti a fare da concorrenti ci saranno il ben più rodato Apple Pay e il nuovo Google Pay. Tutti e tre questi sistemi hanno alle spalle grossi investimenti e grossi accordi. Per il momento il più avanzato di tutti sembra Apple in quanto è già sul mercato da un anno. Samsung però gode dell’appoggio delle banche asiatiche. Google invece non ha ancora lanciato definitivamente il suo servizio.

Da quanto ci è sembrato di vedere Apple dovrebbe mantenere il mercato statunitense mentre a Samsung dovrebbe andare quello asiatico, resta da veder cosa accadrà in Europa. Probabilmente tutto dipende dal tempismo, chi riuscirà a fare accordi e a portare quanto prima il prodotto per il pagamento tramite cellulari nel vecchio continente, avrà la meglio sul competitor per la spartizione del mercato europeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *