Smartphone LG, previsti tagli di prezzo a causa della concorrenza cinese

L’arrembante concorrenza cinese potrebbe cambiare presto gli equilibri del mercato mobile, costringendo anche le aziende più in auge a commisurare in modo certosino le proprie mosse e strategie future. Ad avvalorare questa tesi è un report divulgato in rete nelle ultime ore, in base al quale gli smartphone LG rientranti nel segmento top di gamma hanno dovuto far fronte nell’ultimo periodo ad un deciso taglio di prezzi. Una scelta obbligata per il colosso coreano dopo l’ultimo trimestre fiscale non propriamente positivo, alla quale potrebbero presto adattarsi a ruota molti altri brand operanti nel panorama mobile.

smartphone LG

Le ultime offerte relative a LG G Flex 2 e LG G4 danno concretezza a quanto riportato sopra, dal momento che il loro prezzo di listino ha subìto una forte decurtazione – sia nei negozi fisici che, soprattutto, in tutti quegli e-commerce che operano on-line – a tal punto da collocarsi anche al di sotto della soglia delle 400 euro; una cifra, quest’ultima, indubbiamente interessante per due ottimi smartphone LG conformi ai dettami hardware dei top di gamma del 2015.

A sparigliare le carte sarebbe dunque il successo raccolto negli ultimi due anni dai prodotti cinesi, dapprincipio bistrattati dai consumatori e oggi considerati invece simbolo di un ottimo rapporto qualità-prezzo. Le aziende cinesi che operano sul mercato mobile stanno dunque cavalcando la cresta dell’onda, proponendo smartphone interessanti dal punto di vista hardware ad un costo praticamente dimezzato rispetto ai competitors più quotati. Il risultato è presto detto: mercato sempre più saturo e dominato in lungo ed in largo da Samsung ed Apple, seguiti a ruota proprio dai ruspanti brand cinesi.

Gli ultimi mesi dell’anno potrebbero comunque essere importanti per gli smartphone LG. L’evento del 29 Settembre dovrebbe infatti dar vita al nuovo Nexus 5X, il terzo dispositivo che Google ha commissionato al colosso coreano – già apprezzato con Nexus 4 e Nexus 5, a conti fatti i devices Nexus più riusciti di sempre – mentre ad Ottobre è atteso un nuovo dispositivo premium. Occasione dunque propizia per sterzare con decisione dopo un secondo quarto di trimestre sotto tono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *