BlackBerry Priv: se non sarà un successo niente più smartphone per RIM

BlackBerry Priv è a quanto pare l’ultimo asso nella manica dell’azienda, il CEO di BlackBerry si è quasi arreso: ha ammesso che se questo dispositivo non dovesse andare bene allora in questo caso si arrenderanno davvero.

Questo sarà il primo dispositivo BlackBerry che al posto del classico sistema operativo monterà Android, in versione Lollipop; la scheda tecnica di questo dispositivo è davvero al top di gamma, il SoC infatti è uno Snapdragon 808, quindi lo stesso SoC del G4 a 64-bit e la fotocamera posteriore è addirittura da 18 megapixel, quindi un sensore che su carta è davvero importante e l’abbiamo visto anche in azione con dei video in 4K che questo smartphone ha le carte in regole per giocare ad un tavolo davvero molto agguerrito.

Ma ovviamente non stiamo parlando di un Blackberry che monta Android e basta, stiamo parlando anche di un sistema che al suo interno include delle funzionalità che dal punto di vista Business e della sicurezza dei dati personali sono davvero molto importanti, prima fra tutti è il sistema di BlackBerry Safeguard, una specie di Knox, ma in stile Blackberry.

Parlando di numeri, l’azienda canadese per rimanere attiva deve almeno vendere 5 milioni di smartphone all’ano, e dato che (purtroppo) in questi anni trimestralmente BlackBerry è arrivata solo ad 800.000 smartphone BlackBerry Priv dovrà combattere davvero a vele spietate.

Diciamo che la notizia è un po’ tragica, ma questo dispositivo dato Android, data la tastiera, data la fotocamera e dato sicuramente il fatto che dietro c’è Blackberry che potrebbe sbagliare nel suo sistema operativo ma qui è un’altro mondo.

Voi acquistereste questo BlackBerry Priv?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *