Force touch: insieme al lettore di impronte sarà la tecnologia del 2016

Ogni anno la tecnologia evolve e ci mette a disposizione funzioni che ci semplificano la vita o migliorano la nostra esperienza d’uso quotidiana: è questo il caso del lettore di impronte digitali e del force touch.

Secondo alcuni studi di mercato effettuati da fonti industriali, proprio queste ultime tecnologie saranno molto più frequentemente installate sulla maggior parte dei terminali Android. Non è di certo una sorpresa, ogni anno ci troviamo sotto mano tecnologie sempre più interessanti, proprio come il lettore di impronte digitali che sta avendo già ora un enorme successo.

force touch

La possibilità da parte del nostro telefono di leggere la nostra impronta digitale permette al device di godere di una sicurezza molto elevata e non solo: con la diffusione dei sistemi di pagamento rapidi, tramite smartphone, potremo usare la nostra impronta anche per confermare pagamenti in modo rapido e intuitivo, basta un tocco.

Oltre all’aspetto sicurezza, uno degli ambiti su cui la tecnologia sembra puntare sempre più, otteniamo migliorie anche sotto il punto della facilità di utilizzo del device.

Il force touch è infatti, sempre secondo questi studi di mercato, la seconda tecnologia che più sarà presente nei device in uscita il prossimo anno. Questa tecnologia è già stata implementata da Apple nei suoi nuovissimi iPhone 6S e 6S Plus, con il nome di 3D touch.

La caratteristica principale del force touch è la capacità di percepire l’intensità del tocco sullo schermo in modo da scatenare eventi diversi a seconda, appunto, di quanta forza viene esercitata durante un tap. Potremo vedere preview dei link senza aprirli del tutto, lo stesso varrà per i file e per le foto, oppure passare da un’app ad un’altra molto più facilmente.

Insomma, l’anno che verrà sarà sicuramente entusiasmante sotto il punto di vista dell’utilizzo e della caratterizzazione dei device, non ci resta che aspettare l’arrivo in grande scala di queste tecnologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *