Nessun problema di surriscaldamento Nexus 6P

Surriscaldamento Nexus 6P. Il nuovo phablet di casa Google monta il processore top di gamma di casa Qualcomm, lo Snapdragon 810; processore altamente criticato per le sue alte temperature d’esercizio.

Il nuovo Nexus di Google è stato messo a dura prova dai recensori internazionali, in modo da testare se effettivamente ci fossero problemi di surriscaldamento Nexus 6P.

Surriscaldamento Nexus 6P

I primi test di surriscaldamento Nexus 6P dimostrano che quest’ultimo sia in grado di “domare” le temperature dello Snapdragon 810: dal primo test effettuato tutte le temperature di esercizio dello smartphone sono state sempre basse e/o nella norma.

A riposo Nexus 6P presenta una temperatura di circa 27°C, dopo circa mezz’ora in cui lo smartphone era in idle; temperature non molto diverse sono state registrare quando lo smartphone è effettivamente acceso: dopo circa 10 minuti di uso intenso Nexus 6P arriva a una temperatura di circa 37°C.

Nemmeno sotto lo stress che può provocare un benchmark Nexus 6P ha dato segni di cedimento, arrivando a una temperatura massima di 41°C.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *