Nuovo Blackberry Priv con tutela della privacy

Il primo attesissimo smartphone di casa Blackberry ad avere installato il sistema operativo Android, il nuovo Blackberry Priv, sta finalmente per arrivare in commercio, iniziando dal Regno Unito il 6 novembre, dove sarà disponibile alla modica cifra di 579 dollari.

Una grande importanza con il nuovo Blackberry Priv, la casa canadese l’ha riservata alla tutela della privacy, e questa si può illustrare in quattro punti cardine principali:

nuovo Blackberry Priv

  • Innanzitutto Blackberry promette di proteggere sempre i propri utenti dagli attacchi a cui sempre più spesso il sistema operativo Android è sottoposto, garantendo prevenzione alle minacce
  • Grazie ad applicazioni come Blackberry DTEK, le impostazioni per la privacy saranno semplici e immediate da configurare, nonchè dotate di funzionalità comunicative per tenere l’utente sempre informato sulla condizione del proprio smartphone
  • Blackberry garantirà molte applicazioni per poter trasferire dati e comunicare in modo privato e sicuro, come ad esempio, WatchDox per la condivisione file, SecuSuite per le chiamate private e BBM Meetings per le conferenze private.
  • Lo smartphone sarà caratterizzato da facilità di utilizzo, gestione dell’interfaccia in tutta sicurezza e autenticazioni sicure e non violabili

Questa scelta per il nuovo Blackberry Priv di concentrarsi sulla privacy è volta a rassicurare agli utenti e a fidelizzarli, facendogli comprendere che nonostante il passaggio Android non rischiano di vedere la propria privacy, punto che ha sempre contraddistinto gli smartphone di questa azienda, compromessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *