Psodisk, la prima applicazione per la psoriasi che aiuta la ricerca e le persone colpite

Psodisk è un’applicazione per la psoriasi svilppata da Abbvie e risultato di una serie di ricerche e studi volti ad approfondire le dinamiche di questa malattia e l’impatto sulla vita quotidiana delle persone.

La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica della pelle, non infettiva né contagiosa, solitamente di carattere cronico e recidivante. Nella sua patogenesi intervengono fattori autoimmunitari, genetici e ambientali. Le cause alla base della psoriasi non sono ancora del tutto chiare, ma si ritiene che la componente genetica ed immunologica abbiano un ruolo fondamentale.

Circa 125 milioni di persone al mondo, di cui 3 milioni in Italia soffre di questa malattia secondo le ultime statistiche presentate al Congresso della Società Europea di Dermatologia. Inoltre, diversi studi internazionali dimostrano infatti che l’impatto delle lesioni psoriasiche nella quotidianità è ben più vasto di quanto ci si attenderebbe: il 75 per cento dei malati si sente poco attraente e perde la propria autostima, il 54 per cento è depresso, il 31 per cento accusa conseguenze economiche dovute principalmente al fatto che si vede costretto a limitare il tempo dedicato al lavoro, tanto che un 8 per cento finisce per svolgere soltanto impieghi fattibili da casa.

Psodisk è un’applicazione per la psoriasi che aiuta principalmente i medici a studiare questa malattia anche dal punto di vista sociale e i pazienti ad avere un programma di supporto che può fornire dei dati fondamentali anche per il medico curante. Ecco le principali funzioni di Psodisk, applicazione per la psoriasi, presente sia in Google Play che in iTunes

“PSODisk è uno strumento visivo e intuitivo, dedicato alle persone affette da psoriasi. Si compone di 10 domande, che esplorano lo stato di salute generale, la presenza di dolore, prurito, la qualità del sonno, della serenità mentale, della vita sociale, la soddisfazione sul lavoro, la vita sessuale, il senso di vergogna e il coinvolgimento cutaneo.

SALUTE – La psoriasi ha compromesso significativamente il mio stato generale di salute
DOLORE – La psoriasi mi ha causato molto dolore fisico
PRURITO – La psoriasi mi ha provocato un prurito insopportabile
SONNO – La psoriasi mi ha seriamente impedito di dormire bene
SOCIALITÀ – La psoriasi ha compromesso gravemente la mia vita sociale (uscire, andare in palestra, in piscina, al ristorante, incontrare amici, ecc.)
LAVORO E ATTIVITÀ QUOTIDIANE La psoriasi ha causato serie difficoltà nelle mie attività quotidiane (lavoro in ufficio o a casa, studio, hobby, impegni familiari, ecc.)
SERENITÀ – La psoriasi ha compromesso gravemente la mia serenità
SESSUALITÀ – La psoriasi mi ha fatto sentire fisicamente non attraente
VERGOGNA – La psoriasi ha colpito significativamente la mia pelle a causa della sua estensione o a causa delle zone sensibili interessate
PELLE – La psoriasi ha impedito di mostrarmi in pubblico come e quanto avrei voluto (in piscina, in palestra, al mare; ho dovuto usare abiti diversi da quelli che avrei voluto indossare)”.

PSODisk
Developer: AbbVie
Price: Free

Fonte: Corriere della Sera

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *