Samsung Exynos M1 in nuovi ed ottimi benchmark

Samsung Exynos M1 è il prossimo socket a cui il colosso coreano sta già lavorando alacremente da qualche tempo. Il suo nome, spesso affiancato a quello tecnico e legato alla nuova architettura denominata “Mongoose”, è rimbalzato in rete in questo scorcio d’anno ed è plausibile auspicare il suo debutto in occasione della presentazione dei top di gamma del 2016.

Samsung Exynos M1

Non è ancora chiaro se Samsung Exynos M1 debba leggersi come Exynos 8890 – già circolato in rete e fortemente indiziato ad esser implementato sulla versione internazionale del prossimo Galaxy S7 (quella coreana e statunitense farà spazio invece allo Snapdragon 820 di Qualcomm) – ma quel che appare certo è che la nuova CPU di Samsung sia fortemente votata all’efficienza ed ad un ulteriore dose di mera “forza bruta”.

Lo sviluppo di Samsung Exynos M1 è ad ogni modo costante ed in crescita, ed a riprova di ciò possono evidenziarsi le ultime indiscrezioni legate al punteggio benchmark parametrato su GeekBench. Sembrerebbe infatti che il processore impreziosito dall’architettura Mongoose abbia raggiunto un punteggio pari a 2.294 in single-core e ben 6.908 in multi-core. Numeri importanti ed in linea con le proposte dei competitors (Snapdragon 820 e Helio X20), affiancati ad un’altra informazione, legata nello specifico alla frequenza di clock della CPU (2.3Ghz).

Interessante inoltre la misurazione delle performance di Samsung Exynos M1 effettuata in modalità risparmio energetico: il socket, secondo quanto riportato da Weibo, ha totalizzato 1.710 nel test in single-core e 4.836 in multi-core, capacità quest’ultime ritoccate ulteriormente verso il basso (rispettivamente 1.100 e 3.209) una volta impostata la modalità di risparmio energetico Ultra Power.

Notizie dunque rassicuranti per chi è in attesa dei prossimi smartphone top di gamma di Samsung, giacché il nuovo processore dovrebbe essere in grado, numeri alla mano, di migliorare ulteriormente gli ottimi risultati raggranellati con l’Exynos 7420. L’ultimo processore di Apple, l’A9 equipaggiato su iPhone 6S e 6S Plus, è ancora in vetta al reparto single-core (ben 2.487 punti), ma il processo di sviluppo di Samsung Exynos M1 dovrebbe ulteriormente colmare le distanze e, chissà, riuscire a sparigliare le carte in tavola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *