Apple e giudici: perquisizioni dipendenti legittime

Le perquisizioni dei dipendenti negli Store: assolutamente legittime per Apple e i giudici. La notizia sta facendo il giro del mondo, sollevando perplessità e polemiche.

Apple

I giudici della California, chiamati a giudicare le nuove forme di sicurezza adottate da Apple, da un gruppo di dipendenti imbufaliti, si sono espressi a favore della grande azienda. Perquisire nelle borse dei propri dipendenti all’interno degli Store è legittimo.

C’è poco da aggiungere alla notizia, se non tanta amarezza e incredulità da parte dei dipendenti, e non solo. Da questo momento in poi i funzionari Apple potranno controllare le borse dei dipendenti senza alcuna vergogna. Ovviamente il tutto deve avvenire lontano dagli occhi indiscreti e curiosi dei clienti.

Un modo come un altro per rafforzare la sicurezza e scoraggiare i furti interni. Questo è l’obiettivo di Apple. Assolutamente nulla di personale.

La class action, firmata da 12.400 dipendenti sparsi in 52 differenti Apple Store, non è valsa a nulla purtroppo. Apple ha vinto ancora un’altra volta, anche se i dipendenti sostenevano che non solo questi controlli erano offensivi e imbarazzanti, ma facevano perdere anche del tempo prezioso, calcolabile in quasi 1400 dollari.

Vedremo come si evolverà questo malcontento. Chissà che l’azienda non proponga altri metodi di controllo, fomentando la folla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *