Apple Music su Android, sbarca la funzione beta in Play Store, ecco il link

Sbarca Apple Music su Android, mentre Cupertino sfida Youtube nell’offerta di servizi video musicale offre agli utenti della sistema operativo Google la possibilità di usufruire del suo servizio.

Apple Music su Android arriva a quattro mesi dal lancio mondiale, da diversi giorni il servizio di streaming musicale di Cupertino è disponibile in Google Play Store, l’applicazione è possibile scaricarla in Italia e altri paesi nel mondo, a breve il servizio sarà fruibile a livello globale.

Apple Music
Developer: Apple Inc.
Price: Free

apple music 1

Apple Music su Android funziona con le stesse funzionalità nella piattaforma iOS. Gli utenti possono già da ora provare il servizio gratuitamente per tre mesi e poi decidersi di abbonarsi a 9,99 euro, un costo uguale all’offerta di Spotify. Eddy Cue ha spiegato in un’intervista a TechCrunch che l’applicazione è ancora in fase beta quindi ancora non sono state implementate tutte le caratteristiche di Apple Music iOS ma il lavoro di completamento e definizione del nuovo servizio sbarcato su Android sarà di breve durata.

Ricordiamo che Apple Music è stato lanciato il 30 giugno e da allora ha raggiunto questi risultati: Tim Cook, ha reso noto che il servizio ha 6,5 milioni di abbonati e 15 milioni di iscritti totali.  L’integrazione ad Android porterà altri risultati ad Apple Music? Lo sperano gli sviluppatori di Cupertino pensando al fatto che hanno inserito delle funzioni simili a Youtube per migliorare e aumentare le condivisioni di video realizzati dagli artisti presenti sulla piattaforma straming.

Il blog 9to5Mac ha spiegato che Apple ha iniziato a testare una funzione per “incorporare” i filmati direttamente dal servizio Music, senza rimandare a piattaforme esterne, come YouTube. La nuova funzione – “embed” in gergo – è apparsa nelle clip di alcuni artisti come Drake e solo a utenti di determinate località. Oltre a evitare il ricorso a piattaforme concorrenti come YouTube, che ha da poco lanciato il suo servizio streaming a pagamento ‘Red’, la nuova funzione facilita anche la fruizione dei contenuti su Apple Music. Gli utenti infatti potranno condividere i video sul web in modo semplice e veloce restando “dentro” la piattaforma della Mela Morsicata.

Fonte: Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *