Bluethoot Web API ufficiale per Chrome Dev

Il lavoro certosino condotto alacremente dal team Chrome ha partorito le nuove Bluethoot Web API, allo stato attuale indirizzate verso gli sviluppatori ma che, se tenute in considerazioni ed impiegate nella loro interezza, porteranno di riflesso ad una propagazione e ad un utilizzo più generale. Trattasi, in buona sostanza, di un raccordo tra il browser Chrome ed i dispositivi Bluethoot, i quali potranno esser controllati direttamente dal detto applicativo Internet e consentendo quindi un accoppiamento ed una gestione completamente slegata dalla possibile presenza di una applicazione terza.

Bluethoot Web API

In soldoni, le Bluethoot Web API vertono su un codice JavaScript che permetterà di controllare anche offline (senza connessione Internet) un dato dispositivo Bluethoot posto nelle vicinanze attraverso il browser Chrome. L’efficacia è evidente, dal momento che spesso e volentieri alcuni dispositivi, al fine dell’accoppiamento e del controllo via Bluethoot, richiedono la previa installazione dell’applicativo ideato ad-hoc e rilasciato per i vari sistemi operativi mobile; con tutte le logiche conseguenze che questo naturalmente comporta, dal momento che l’applicazione potrebbe esser rilasciata per un dato software e non invece per un altro.

Le Bluethoot Web API sono allo stato attuale integrate direttamente all’interno di Chrome Dev – il browser indirizzato agli sviluppatori – ma è già stata annunciata una diffusione anche a Mozilla ed Opera. Le Bluethoot Web API dovranno però esser dapprima attivate su Chrome Dev facendo riferimento a questo flag: chrome://flags/#enable-web-bluetooth. Chrome è in grado di eseguire correttamente questa funzionalità sui dispositivi Android aggiornati all’ultima release (Marshmallow 6.0) ed in modo sommario sugli iMac, mentre il supporto a Windows e Linux arriverà in prosieguo. A seguire, un video che pongono l’accento sul funzionamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *