Google Glass 2, un brevetto rivela il nuovo design

Un brevetto pubblicato ad inizio settimana dall’USTPO rivela che Google Glass 2 potrebbe esser trasformato ed affinato nel suo aspetto esteriore. Il progetto degli smartglasses torna dunque clamorosamente in auge, dimostrando come il colosso di Mountain View non abbia ancora smesso di credere su un futuro dominato dagli occhiali intelligenti nonostante la penuria di indiscrezioni degli ultimi mesi. Dopo gli ammiccamenti iniziali e l’entusiasmo contornato alla presentazione ufficiale ed all’esordio del programma Explorer, il progetto Google Glass non è riuscito a sterzare come preventivato. Colpa della troppa attenzione e dell’attesa generata attorno a quel che Astro Teller, capo di Google X, aveva dichiarato lo scorso Marzo esser soltanto un prototipo.

Google Glass 2

Il mea culpa di Big G non collima tuttavia con l’intenzione di ripristinare il progetto e recuperare il tempo perduto. Si spiegano così le recenti indiscrezioni su Google Glass 2, che a differenza del predecessore potrebbe esser caratterizzato, brevetto alla mano, da una montatura parziale che si estende dal padiglione auricolare fino alla nuca; il display, dotato di pannello touch e di un prisma capace di traslare l’immagine anche nell’altro occhio, è invece regolabile e posizionato di fronte al bulbo oculare. Una scelta che può leggersi nel tentativo di flessibilizzare un prodotto considerato nella sua prima generazione troppo statico, così da afferirsi meglio con il viso dell’utente.

Il brevetto legato ai Google Glass 2 è comunque datato, giacché approvato lo scorso Novembre 2014, indi per cui la concezione del colosso di Mountain View sul prodotto potrebbe esser nel frattempo mutata e plasmata. Sarà soltanto il tempo a far chiarezza in merito, ma il nuovo progetto Google Glass (denominato “Aura”) è comunque pronto a tornare in pista e per l’occasione Big G sarebbe al lavoro, gomito a gomito, con la società italiana Luxottica e con Intel.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *