Google Play Services 8.3: Sign-In per le App più intelligente e altre novità

Google ha ufficialmente iniziato il rollout del Google Play Services 8.3, la nuova versione dell’app dedicata ai servizi del sistema operativo Android. Le novità di questa nuova versione dell’applicazione sono state segnalate direttamente da Google, e notiamo cose molto interessanti.

Sign-In

La funzione ritoccata maggiormente e di sicuro quella del Sign-In delle applicazioni. Quando dovremo loggarci all’interno di una applicazione comparirà un pop-up con la lista di account che abbiamo già collegato al nostro sistema operativo Android. Così facendo, l’account che andremo a selezionare, diventerà l’opzione di default per i prossimi accessi. Ciò è possibile grazie alle nuove API di Marshmallow, che semplificano di molto il lavoro degli sviluppatori.

Autocompletamento e Sign-Up

Nel nuovo Google Play Services 8.3 è stato semplificato anche il processo di Sign-Up e le novità sono veramente comode ed interessanti. Se dovete iscrivervi ad un servizio non dovrete più inserire alcun dato: gli sviluppatori saranno in grado di prendere i dati (anagrafici, quali nome, cognome, foto profilo, ecc…) direttamente dal sistema, sulla base di quelli inseriti nel dispositivo.

Se il servizio a cui vi state registrando richiede un indirizzo email, l’attivazione dell’account sarà molto più rapida e veloce: se la mail è già presente nel dispositivo sarà Google stessa ad attivare l’account, facendovi risparmiare molto tempo.

Google Play Services 8.3

Scambio di dati importanti con Android Wear

La sincronizzazione tra il telefono e i dispositivo wearable, grazie al nuovo Google Play Services 8.3, ha ora un ulteriore livello di priorità. Sarà infatti possibile contrassegnare come urgente un determinato dato che necessita di essere trasmesso al dispositivo indossabile nel più breve tempo possibile. Tempo di trasmissione che non potrà mai essere superiore ai 30 minuti. Questa funzione sarà disponibile alle applicazione che hanno come target il Play Services SDK 8.3. Per le applicazioni precedenti il comportamento non varierà.

Ci sono inoltre migliorie in termini generali quali il Location Provider che ora permettono modalità diverse di acquisizione dei dati, tramite nuove API, oppure la capacità per lo sviluppatore di capire quando il giocatore sta per finire una sessione di gioco, oppure sta per abbandonare completamente il gioco, in modo tale da offrire dei vantaggi (quali sconti, offerte, oggetti gratuiti ecc…) in modo tale da convincerlo a giocare ancora.

Insomma, aggiornamento importante in casa Google che migliorerà di sicuro la nostra esperienza d’uso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *