OneDrive: le scelte di Microsoft fanno infuriare gli utenti

OneDrive: le scelte di Microsoft fanno infuriare gli utenti. Qualche giorno fa, Microsoft ha preso una decisione alquanto forte, che ha fatto infuriare – non poco – gli utenti.

Microsoft-OneDrive-Logo

La casa di Redmond ha deciso in primo luogo di diminuire lo spazio di archiviazione per gli utenti di OneDrive, sprovvisti di un abbonamento. La memoria disponibile in cloud, passerà infatti da 15 giga byte iniziali ai soli (si fa per dire) 5 giga. Ed è una cosa che – probabilmente – ci può stare, visto che gli utenti non pagano nemmeno un centesimo per usufruire del servizio. E’ tuttavia giusto dire che esistono altri servizi gratuiti, che offrono una capienza di memoria maggiore rispetto a quella che sarà possibile avere su OneDrive.

Il taglio più netto riguarda gli utenti abbonati al servizio, che si vedranno togliere la banda di memoria illimitata ad appena un terabyte, ovvero 1000 giga byte. Una decisione pesante, presa da Microsoft in virtù di alcune irregolarità da parte degli utenti. Infatti alcuni account avevano addirittura più di 75 terabyte. Una cifra esagerata che Microsoft ha guardato con notevole rispetto. Proprio da qui è partita la decisione di ridimensionare notevolmente il servizio.

La casa di Redmond non sembra intenzionata a fare un passo indietro e gli utenti lamentano questa involuzione di OneDrive. Che cosa succederà? Microsoft ci ripenserà o preferirà perdere centinaia, se non migliaia di utenti?

Microsoft OneDrive
Price: Free+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *