Samsung Galaxy S7 con chip Exydos 8890 è entrato in produzione

È di queste ore una notizia che riguarda casa Samsung. L’azienda coreana ha dato il via alla produzione del chip Exydos 8890 che verrà montato sul Samsung Galaxy S7.

Samsung Galaxy S7

Samsung Galaxy S7 con chip Exydos 8890 è entrato in produzione

L’avvio della produzione risulta essere in anticipo rispetto all’usuale tabella di marcia. Difatti i top di gamma, con relativi componenti, solitamente entrano in produzione a partire dal mese di dicembre. Questo largo anticipo fa presagire che il Samsung Galaxy S7 potrebbe essere messo in commercio prima di quanto si possa pensare.

Questa volta non si tratta di semplici rumors ma di notizie vere e proprie, tanto che è stata la stessa Samsung a comunicare che ha dato l’avvio alla produzione di massa del SoC Exydos 8890. Tale chip monterà su uno dei modelli del Galaxy S7.

Sì perché, come sappiamo, il nuovo top di gamma verrà presentato – si pensa il prossimo febbraio durante il Mobile World Congress – in due versioni. Una, montante il SoC Snapdragone 820; l’altra con il chip proprietario di casa Samsung, appunto l’Exydos 8890.

Stando ai primi benchmark, il nuovo Exydos 8890 presenta l’1.75% di potenza in più rispetto all’A9, il chip in multi-core proprietario della Apple. Inoltre, come il precedente Exydos 7420, ha una tecnologia a 14nm FinFET, ma aumentato a octa-core a 64 bit da 2.4 GHz con architettura big.LITTLE e struttura ARMv8.

Stando a questi dati ci piace pensare che il Samsung Galaxy S7 con Exydos 8890 sarà in grado di eguagliare, se non addirittura superare, la fortuna del Galaxy S6 e S6 Edge, diventando magari il migliore top di gamma del 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *