Ancora spot iPhone 6S: protagonista stavolta la bella Penelope Cruz

Due nuovi spot iPhone 6S scandiscono pregnanti le principali funzionalità tipiche del primo dei due nuovi smartphone inaugurati per questo 2015 dal colosso di Cupertino. I video pubblicitari hanno finora affiancato iPhone a personaggi e celebrità iconiche più o meno note, e dopo l’attore Jamie Fox è la volta della bellissima Penélope Cruz, protagonista del breve spot iPhone 6S intitolato “Ehy Siri”.

spot iphone 6s

Leitmotiv saliente della propaganda commerciale orchestrata dal brand di Cupertino è ancora l’assistente vocale, che nella nuova iterazione degli smartphone di Apple è in grado di esser avviato anche a dispositivo non necessariamente in carica (la cosiddetta funzionalità “always-on”). Un punto sul quale evidentemente Apple vuol puntare e rimarcare l’importanza, mostrando al pubblico la detta funzionalità attraverso la figura di Fox prima e Cruz poi.

Esiste altresì un secondo spot iPhone 6S, forse meno appariscente giacché slegato da volti noti, ma indubbiamente più diretto ed indirizzato a chi guarda e fa fede alle mere caratteristiche hardware di un dato dispositivo. Il titolo è abbastanza eloquente (“ridicolmente potente”) e fa presagire sin dalle prime battute il messaggio che Apple vuol lanciare al pubblico: il salto generazionale compiuto rispetto ai modelli precedenti. Ed a tale stregua, fanno da biglietto da visita il nuovo chipset A9, il co-processore M9, i due gigabyte di memoria RAM LPDDR4.

“Tutto è più veloce” secondo Apple, ed iPhone 6S accoglie al suo interno la potenza necessaria per svolgere le più disparate operazioni, quali videogiochi e riproduzione di film. Due spot iPhone 6S con cui Apple vuol dunque prepararsi al meglio al Natale, puntando sul presente ed accantonando per un istante il futuro chiamato iPhone 7, già ampiamente protagonista nelle prime indiscrezioni delle settimane appena trascorse. Di seguito, i due video di cui trattasi.

Spot iPhone 6S “Ehy Siri”

Spot iPhone 6SS “Ridicolmente potente”

FONTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *