Smartwatch e indossabili: sale Xiaomi e scende la Samsung

Il mercato degli smartwatch e indossabili è in costante crescita. Secondo la ricerca condotta da IDC, nel solo terzo trimestre del 2015 le vendite si sono triplicate passando dai 7.1 milioni del 2014 agli attuali 21 milioni. Parlando in termini percentuali, il mercato degli smartwatch e indossabili ha avuto un incremento del 197.6%.

Smartwatch e indossabili

Smartwatch e indossabili: sale Xiaomi e scende la Samsung

Leggendo i grafici riportati da IDC, è possibile vedere che il primo posto sul podio spetta ancora alla Fitbit, che con 4.7 milioni di indossabili venduti nel Q3 2015 attualmente ricopre una fetta pari al 22% del mercato. Subito dopo Fitbit si posiziona la Apple. La casa di produzione di Cupertino ha fatto solo ora la sua comparsa nel mercato degli smartwatch e indossabili, ma riesce a difendersi bene vendendo – nel breve periodo preso in esame – ben 3.9 milioni di dispositivi, raggiungendo il 18.6% con il solo Apple Watch. Al terzo posto troviamo la Xiaomi, vera vincitrice di questo terzo trimestre. Basti pensare che le vendite durante lo scorso Q3 2014 rasentavano le 400mila unità, arrivando al 5.7%. Durante il Q3 2015, invece, l’incremento è stato dell’815.4%, raggiungendo 3.7 milioni di vendite che corrispondono al 17.4% del mercato.
A seguire troviamo la Garmin, con il 4.1%, e la BBK, con il 3.1%.

Wearable-market-2Se sul podio troviamo, quindi, Fitbit Apple e Xiaomi, tra i perdenti non possiamo non notare la Samsung rientrata nella categoria Others che, in totale, raggiunge il 34.6%.
La comparsa sul mercato degli smartwatch e indossabili della Xiaomi, con il Mi BAnd a soli 15€, ha decisamente spiazzato la concorrenza. Samsung è già stata messa da parte, Fitbit ed Apple – seppur ancora leader nelle vendite – di certo non possono dormire sogni tranquilli in quanto lo scarto percentuale che le separa dalla Xiaomi è esiguo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *