Tablet Microsoft re delle vendite on-line di Ottobre negli Stati Uniti

In un contesto piuttosto precario nel quale fa da padrone il segno meno, i tablet Microsoft hanno avuto il pregio di balzare in cima alla speciale graduatoria di vendite on-line delle “tavolette” fatte registrare ad Ottobre lungo il territorio statunitense. Un dato indubbiamente importante seppur ufficioso, dal momento che fatto trapelare in anticipo dai ragazzi di WinBeta, in possesso di una copia della relazione stilata da   101data Ecom Insights Panel.

Tablet Microsoft

I tablet Microsoft, secondo quando riportato all’interno del ragguaglio, sono stati smerciati ad Ottobre in misura superiore rispetto ad ogni altro prodotto della concorrenza, ivi incluso Apple, la cui quota di vendite on-line scende drasticamente al 17%; viceversa, le “tavolette” di Redmond salgono al 45%, ed un analogo segno positivo viene fatto registrare anche da Amazon, che passa dal 5% di Settembre al 10% del mese successivo.

Alcuni dati evidenziano come il colosso di Redmond stia vendendo i tablet Microsoft più costosi ad un prezzo medio di 844 dollari. All’interno della quota trovano posto anche i modelli di generazione precedente, tra cui il Surface Pro 3, prodotto che, nonostante l’anno di commercializzazione sulle spalle, riesce ancora ad esser efficace e, per converso, caratterizzato da un listino ancora piuttosto elevato.

D’altronde, il portfolio di tablet Microsoft è comunque contrassegnato da prodotti non propriamente economici, vedasi anche i più recenti Surface Pro 4 ed il particolare ibrido Surface Book, la cui versione da 512 gigabyte di storage interno è prezzata dallo store Best Buy a 2.600 dollari. Un fattore sicuramente curioso, se consideriamo che il prezzo medio degli iPad è di 344 dollari, una cifra più bassa ma che non ha permesso ad Apple di placare il dominio, in termini di vendite, dei tablet Microsoft.

L’analisi delle vendite di Ottobre fatte registrare on-line lungo il territorio statunitense conferma, di fatto, la crescita a ritmo calzante fatta registrare dal settore tablet contrassegnati dal sistema operativo Windows. Segno dunque di una categoria che piace, specie per i convertibili da 300 euro impreziositi da un ottimo rapporto qualità-prezzo, e che riesce a far da eccezione ai numeri in costante ribasso del settore generale tablet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *