Due ASUS ZenFone 3 appaiono su GFXBench?

Che si riconducano o meno alla denominazione di ASUS ZenFone 3, due inediti dispositivi del colosso taiwanese hanno fatto il loro approdo ufficiale all’interno di GFXBench: ad accomunarli è Android Marshmallow versione 6.0, ma le differenziazioni “sotto la scocca” paiono esser comunque tangibili – La serie “ZenFone” ha indubbiamente dominato in lungo ed in largo durante lo scorso 2015, inaugurando sin dal CES di Las Vegas la “stagione” dei quattro gigabyte di memoria RAM, poi ripresi da altri e quotati competitors.

Alla luce del ciclo naturale di un anno – il tempo normalmente intercorrente tra la presentazione del modello in sostituzione del vecchio di precedente generazione – tutto sembrava far presagire un possibile approdo di ASUS ZenFone 3 in concomitanza dell’evento che ha tenuto banco durante i primi giorni di Gennaio. Una ipotesi poi smentita dai fatti, ed ecco perché l’attenzione alle prossime mosse dell’azienda taiwanese si sposta adesso al Mobile World Congress 2016 di Barcellona, location indubbiamente suggestiva e fortemente indiziata al debutto di nuovi dispositivi a firma ASUS.

Asus Zenfone 3

A scandire il tempo e, per converso, a dar ulteriore credito ad una possibile presentazione a stretto giro di posta, sono due smartphone (contrassegnati rispettivamente dalle sigle Z012D e Z010D) apparsi all’interno del database di GFXBench. Le caratteristiche hardware riportate dal sito potrebbero alludere ad una riconduzione dei dispositivi ad ASUS ZenFone 3, in ragione delle caratteristiche tecniche del primo dei due richiamati (il secondo potrebbe esser invece una versione depotenziata, al fine di ritoccare verso il basso il prezzo di listino).

Entrambe le nuove proposte sono targate Android Marshmallow versione 6.0, e mettono in risalto un display di dimensioni piuttosto generose (5.5″ per il modello di fascia medio-alta, ben 5.9″ per quello di fascia medio-bassa). ASUS Z012D sarebbe infatti caratterizzato da un pannello a risoluzione Full-HD (1920 x 1080 pixel) ed alimentato dal processore exa-core a 64bit Snapdragon 650, in coppia con 3 gigabyte di memoria RAM, scheda grafica Adreno 510, 32 gigabyte di storage interno, due fotocamere e barometro.

Le indicazioni relative al modello Z010D sono più complete: il display è più grande ma meno definitivo (720p), la CPU è più datata (Snapdragon 615, octa-core a 64bit), mentre il quantitativo di storage e di memoria RAM è il medesimo del fratello più performante (rispettivamente 32 e 3GB): i dettagli ulteriori riguardano stavolta il comparto multimediale, sorretto dalla presenza di due ottiche da 13 e 5 megapixel nelle parti posteriore e frontale.

Che si trattino di due dispositivi di fascia media da ricondurre sotto l’appellativo di ASUS ZenFone 3? La penuria di notizie circa il rilascio del prossimo portabandiera taiwanese non ci aiuta a ricostruire al meglio le indiscrezioni più recenti, indi per cui bisognerà attender nuove informazioni nei prossimi giorni. Una cosa appare comunque certa: ASUS è pronta a scaldare i motori in vista dell’oramai prossimo MWC 2016 di Barcellona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *