Due smartphone BlackBerry con Android entro il 2016

Saranno almeno due i nuovi smartphone BlackBerry presentati entro la fine del 2016, entrambi equipaggiati dal sistema operativo Android, sulla stregua del clamoroso cambio di rotta concretizzato con il lancio di Priv. Parole e musica di John Chen, Amministratore Delegato dell’azienda canadese, che in occasione del CES 2016 di Las Vegas si è concesso ad una breve ma intensa intervista. Nessun dietrofront od eventuale ripensamento in merito alla strategia orchestrata qualche mese addietro; nessuna possibilità che il brand possa ripescare dal cilindro il vecchio ed apprezzato software BlackBerry 10, riservato ad un utilizzo governativo nel caso in cui il sistema operativo riesca ad ottenere nuove certificazioni di sicurezza nazionale.

smartphone BlackBerry

Il numero uno dell’azienda ha confermato, senza mezzi termini, che gli smartphone BlackBerry pronti al debutto saranno alimentati dal sistema operativo di Google, scandendo dunque pregnante il leitmotiv che verrà orchestrato da qui alla fine dell’anno in corso. Chen si dice “cautamente ottimista”, dal momento che le vendite del primo dispositivo Android griffato BlackBerry sono abbastanza forti, un segno evidente che la strategia inaugurata con Priv è quella giusta.

I nuovi smartphone BlackBerry nel breve e lungo termine saranno due, come confermato dallo stesso dirigente: il primo verrà immesso sul mercato durante l’anno, mentre il secondo verrà riservato entro la fine del 2016, giusto in tempo per rispondere alle proposte dei competitor provenienti in parte dall’IFA 2015 di Berlino ed in parte da eventi stampa programmati nella forbice tra Settembre e Novembre.

Per quanto concerne invece Priv, l’attuale smartphone BlackBerry equipaggiato con Android, vengono di fatto confermati i precedenti rumor delle scorse settimane: il dispositivo in questione sarà commercializzato in 31 nuovi mercati e, frattanto, il suo prezzo di listino potrebbe subire dei ritocchi verso il basso durante i prossimi mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *