Gli smartphone Motorola del 2016 avranno il fingerprint

Prime informazioni per gli smartphone Motorola del 2016: il leitmotiv comune sarà il fingerprint e display da almeno 5″ pollici – Non è trascorso molto tempo dalla decisione di Lenovo di metter da parte (seppure progressivamente) il nome dell’apprezzato brand statunitense (dapprincipio controllato da Google) in luogo di un’unica denominazione che possa far da collante ad ambedue le tipologie di gamma di dispositivi mobile.

La strategia dell’azienda cinese, ufficializzata in concomitanza con l’appena trascorso CES 2016 di Las Vegas, ha però assunto connotati ulteriori in virtù di una intervista “a tutto tondo” che il Senior Vice President Chen Xudong ha concesso in queste ore, all’interno della quale è condensata la politica della nuova gamma di smartphone Motorola che verrà immessa sul mercato nel 2016.

smartphone motorola

Ogni dispositivo sarà retto da un filo conduttore comune, in ossequio alla presenza di componentistiche hardware e peculiarità particolari. Il primo aspetto riguarderà l’estensione del fingerprint (lettore d’impronte digitali, ndr) a ciascuno degli smartphone Motorola presentati da qui in avanti. Lo stesso Nexus 6 commissionato da Google doveva equipaggiarlo di diritto, salvo ripensamenti dell’ultima ora che hanno fatto slittare l’inaugurazione del detto lettore ai nuovi modelli realizzati da Huawei e LG. La caratteristica in questione rientra tra i progetti del brand di riservare la nuova gamma di smartphone Motorola nella fascia più alta del mercato, quindi equipaggiata di tutti gli standard tipici attualmente in voga.

La seconda caratteristica comune riguarderà inoltre il display: il pannello iscritto dentro ogni dispositivo avrà una diagonale non inferiore ai 5″ pollici e sarà incastonato in un design rinnovato, più confacente ai gusti dei mercati orientali ed occidentali rispetto a quanto già occorso con gli attuali smartphone Motorola. Infine, un accenno a quel che sarà l’interfaccia grafica che sarà applicata sul sistema operativo Android: secondo quanto riportato da Xudong, la nuova UI sarà pronta per il 2017 e sarà un condensato dell’ambiente “simil-Nexus” praticato sugli attuali dispositivi del brand statunitense e quello utilizzato invece da Lenovo. Gli smartphone Motorola del 2016 rientreranno infine all’interno di un “pacchetto” di 16 dispositivi (i restanti saranno catalogati sotto la dicitura Vibe) che Lenovo ha in programma di lanciare nell’anno in corso, a conferma di una espansione ancor più progressiva del brand sul mercato mobile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *