HTC Vive Pre al CES 2016: ecco il visore della realtà virtuale

HTC Vive Pre si ascrive tra il folto novero di dispositivi presentati al CES 2016 di Las Vegas, suggellando di fatto il ritorno dell’azienda taiwanese nel particolare segmento dei visori di realtà virtuale. Non è trascorso molto tempo dal lancio del modello di precedente generazione – ufficializzato durante la scorsa edizione del Mobile World Congress con annessa la relativa patnership con Valve – eppure HTC promette di aver apportato sostanziali modifiche al progetto, tali da “fornire un maggior confort e migliori prestazioni”.

htvvivepre

HTC Vive Pre nasce quindi dalle ceneri del visore di realtà virtuale ufficializzato soltanto dieci mesi or sono. Un prototipo, secondo l’azienda, dal momento che “tutto è stato ripensato da zero”, leitmotiv che coinvolge innanzitutto l’aspetto meramente estetico: il casco è adesso più compatto e la cinghia annessa assicurerà una maggiore stabilità ed equilibrio; i display interni hanno subìto una rivisitazione in grado di aumentare la luminosità e nitidezza.

Ma le novità salienti di HTC Vive Pre possono ascriversi secondo due direzioni ben precise: la fotocamera frontale ed i controller. La prima permette di muoversi ancor di più sia nella parte interna che esterna della realtà virtuale, mentre i secondi rientrano tra le modifiche finalizzate ad assicurare maggiore efficienza e comodità. I pulsanti sono adesso più facili da premere ed il nuovo grilletto a due fasi dovrebbe portare in dote una migliore interazione con gli oggetti.

Ciascuno dei controller è integrato da batterie ai polimeri di litio, ricaricabili tramite un cavetto micro-USB ed in grado di assicurare una autonomia che HTC dichiara attorno alle 4 ore con carica piena. HTC Vive Pre supporterà il sistema operativo Stream VR creato da Valve e sarà disponibile sul mercato ad Aprile 2016; per il momento ancora ignoti i prezzi di listino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *