Il prossimo iPhone sarà più sottile ed impermeabile

L’assenza del jack da 3.5 millimetri sul prossimo iPhone è ormai ipotesi acclarata e ribadita a più riprese da fonti tra loro concordi, in ragione dello sviluppo della piattaforma Apple Music e della possibile canalizzazione dell’audio ad alta risoluzione (HRA, capace di toccare i valori di 24bit o superiori) all’interno del connettore proprietario Lightning, che per l’occasione non dovrebbe però essere intaccato nella sua attuale forma ed aspetto esteriore. A dar ulteriore valore alla mancanza di un apposito slot per veicolare l’audio in cuffia del prossimo iPhone – presumibilmente caratterizzato dal numero sette, dopo “l’edizione” intermedia 6S presentata lo scorso Settembre (clicca qui per la recensione di MobileOS) – sono tuttavia alcuni risvolti sviscerati in questi mesi, dati “in pasto” alla rete in attesa di conferme o smentite: nello specifico, si è incominciato a parlare di una possibile certificazione IP67 – tale da rendere il prossimo iPhone immune all’acqua – e di nuovi auricolari Bluethoot progettati in sostituzione delle attuali Eardpods.

prossimo iphone 7

Entrambe le ipotesi sono state evidenziate in queste ore dal sito web “Fast Company”, in possesso di informazioni rivelate da una fonte anonima a conoscenza delle strategie future del colosso di Cupertino. In base a quanto riportato recentemente, il prossimo iPhone 7 non avrà infatti lo slot jack da 3.5mm (sostituito dunque da un connettore Lightning “poliedrico”), sarà ancora più sottile, impermeabile all’acqua (certificazione IP67 per l’appunto, presente già su una manciata di dispositivi Android) ed accoglierà al suo interno la tecnologia di ricarica wireless. Tre caratteristiche già note, se vogliamo, impreziosite tuttavia dalle ulteriori voci circa una nuova tecnologia di riduzione del rumore creata di concerto da Wolfson Microelectronics, l’azienda controllata dal 2014 da Cirrus Logic che, per inciso, si annovera già come patner di Apple.

La funzionalità in questione aumenterà, a conti fatti, le potenzialità telefoniche del prossimo iPhone in virtù della rimozione del rumore di fondo che potrebbe esser d’ostacolo al normale ascolto delle chiamate vocali. L’impiego della detta tecnologia dovrebbe però essere estesa anche ad accessori audio creati dalla stessa Apple, riprendendo di conseguenza quanto chiaccherato qualche giorno addietro dalle precedenti informazioni legate alle nuove cuffie Bluethoot. A conti fatti, il prossimo iPhone 7 dovrebbe portare in dote molteplici novità per quel che concerne il reparto multimediale, pronte a strizzar l’occhio agli “audiofili” e non solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *