Indicatore batteria iPhone 6S e 6S Plus non preciso. Ecco la soluzione

L’indicatore batteria iPhone 6S e 6S Plus sembrerebbe non funzionare a dovere, almeno secondo quanto riportato dalla stessa Apple a mezzo di un documento di supporto tecnico: se siete incappati in questo problema, ecco di seguito la soluzione – Non c’è peggior fastidio che uscire di casa ritenendo congrua la percentuale di carica dello smartphone e scoprire in seguito, a dispositivo spento o comunque alla pressante ricerca di una presa di corrente elettrica, che il mero dato quantitativo non rispecchiava in realtà l’esatta tenuta della batteria.

Una stortura rara ma che racconta quanto occorso con l’indicatore batteria iPhone 6S e 6S Plus, reo di non funzionare correttamente e di segnalare un valore discrepante con la percentuale di carica residua dei nuovi dispositivi a firma Apple (l’ipotesi migliore è chiaramente una sottostima rispetto al livello “reale”). Un problema del quale la stessa azienda di Cupertino afferma di essere a conoscenza, a testimonianza di un documento di supporto ufficiale (in lingua inglese) che conterrebbe la soluzione alla questione.

Indicatore Batteria iPhone 6S e 6S Plus

Ma quali sono innanzitutto i casi in cui l’indicatore batteria iPhone 6S e 6S Plus si dimostra esser sfalsato? Secondo quanto riportato dal brand, quando l’orario dei nuovi smartphone a firma Apple è stato impostato in manuale, oppure ogni qualvolta si cambia il fuso orario, magari in concomitanza con dei viaggi. Ebbene, in questi casi l’indicatore batteria iPhone 6S e 6S Plus potrebbe non essere aggiornato, riportando una percentuale sovra o sotto stimata rispetto al valore reale.

Per risolvere il problema, suggerisce Apple, bisognerà seguire questi semplici passaggi:

  • Riavviare l’iPhone
  • Impostare data ed ora automatica, agendo in Impostazioni —> Generali —> Data e ora (selezionare la voce “Automatiche”).

Naturalmente il colosso di Cupertino, oltre ad ammettere la stortura relativa all’indicatore batteria iPhone 6S e 6S Plus, ha fatto sapere che sta indagando sull’origine del problema così da rilasciar presto una soluzione. Magari, aggiungeremmo, con il nuovo aggiornamento software iOS 9.3, la cui prima beta è già a disposizione di sviluppatori e tester.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *