Nu Ans NEO al CES 2016: device intercambiabile con Windows 10 Mobile

Nu Ans NEO al CES 2016: device intercambiale con Windows 10 Mobile – Si incrementano al Consumer Electronics Show 2016 di Las Vegas i dispositivi caratterizzati da Windows 10 Mobile, l’ultima versione del sistema operativo griffato Microsoft presumibilmente in debutto il prossimo 12 Gennaio. Dopo Acer Jade Primo ed Alcatel Pixi 3, rispettivamente smartphone e tablet, è la volta di Nu Ans NEO, dispositivo di fascia media impreziosito da tutta una serie di accorgimenti quantomeno originali.

A contraddistinguere lo smartphone da 5″ pollici a risoluzione HD (1280 x 720 pixel, densità di pixel per pollice pari a 294ppi) è infatti una backcover rimovibile e divisa a metà: ciascuna porzione può essere intercambiata in senso orizzontale facendo riferimento a tutta una serie di accessori che l’azienda ha realizzato ad-hoc e diviso per materiali (legno, plastica) e finiture (effetto militare, ad esempio). Le due parti posteriori sono rialzate rispetto al resto del telaio e questo permette l’inserimento dentro lo smartphone (per intenderci, nella parte dove di solito alloggia la batteria) di una carta di credito.

L’autonomia sarà con buona probabilità il secondo punto di forza di Nu Ans NEO, allorché il dispositivo integra una 3.350mAh che non va ad impattare su peso (150 grammi circa) e dimensioni (141 x 74.2 x 11.3mm); lo “scotto” da pagare è tuttavia la presenza di uno spessore superiore al centimetro. Lato hardware, troviamo il processore a 64bit Qualcomm Snapdragon 617 (per inciso, lo stesso equipaggiato su HTC One A9), affiancato da 2 gigabyte di memoria RAM e 16GB di storage interno espandibile tramite micro-SD.

Nu Ans NEO farà altresì spazio ad uno slot USB Type-C utile per fruire di Continuum tramite l’apposita display dock; nessuna rinuncia inoltre per quanto concerne il comparto multimediale, legato dalla presenza di due ottiche da 13 megapixel (apertura focale f /2.0) e 5 megapixel (apertura focale f / 2.4). La disponibilità dell’interessantissimo smartphone medio-gamma è relegata al territorio giapponese e con un prezzo di listino che si preannuncia esser piuttosto “salato”. A seguire, alcuni scatti che rendono più agevole la comprensione della “sfiziosa” idea dell’azienda cinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *