Tastiera Windows Phone disponibile su iOS ed Android?

La tastiera Windows Phone (Word flow keyboard) potrebbe presto far il proprio debutto sui sistemi operativi della concorrenza – Non è certo un mistero che Microsoft stia convergendo il lavoro occorso sulla propria piattaforma a beneficio dei più quotati competitor, in ragione di una propagazione ancor maggiore (e dunque non circoscritta entro i confini di Windows Phone, oggi Windows 10 Mobile) dei propri servizi.

Il pacchetto Office, unitamente al client Outlook, rappresentano senza dubbio alcuno gli esempi più in voga, senza tralasciare la recente diffusione di Cortana (tra i migliori assistenti vocali disponibili sui dispositivi, in attesa della probabile “risposta” di Samsung griffata S-Voice) anche nei riguardi di Android ed iOS.

Tastiera windows Phone

Stessa sorte che, invero, potrebbe esser destinata alla tastiera Windows Phone, inaugurata con la versione 8.1 del software mobile di Redmond. Secondo una indiscrezione lanciata a mezzo Twitter da Windows Insider, sembrerebbe che Microsoft abbia inviato in queste ore una mail ad alcuni utenti, invitando loro a provare la tastiera Windows Phone su iOS.

Un preludio quindi ad una strategia mutuata dal recente passato e che potrebbe coinvolgere a stretto giro di posta anche Android. Il comunicato fa d’altronde espresso riferimento ad “altre piattaforme, a partire da iOS”, indi per cui i tratti sommari contenuti nella detta frase dovrebbero far da rimando anche al sistema operativo di Google.

Quel che resta da capire è quando possa concretizzarsi il debutto della tastiera Windows Phone all’interno del software concorrenti. Per il momento non vi sono notizie certe (stiamo d’altronde parlando di una primaria fase di test), ma non dovrebbero esserci grossi intoppi circa un approdo in futuro della Word Flow Keyboard su iOS ed Android: un pacchetto che andrà ad impreziosire, di fatto, le piattaformi concorrenti, allorché trattasi di una tastiera indubbiamente comoda, il cui meccanismo swipe può esser compreso dal video pubblicato in calce a quest’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *