La fotocamera Samsung Galaxy S7 in alcuni dettagli

Sarà il sensore IMX260 di Sony a strutturare la fotocamera Samsung Galaxy S7, chiamata a migliorare quanto di buono orchestrato con l’apprezzato modello di generazione precedente. L’informazione in questione, non svelata da Samsung in sede di presentazione ufficiale dello smartphone durante l’evento di ieri, è stata riportata dal “solito” Sammobile e confermata da alcune immagini tecniche come quella riportata qualche riga più in basso a quest’articolo.

Nessuna tecnologia proprietaria BRITECELL od ISOCELL, dunque, ma un modulo realizzato da Sony e caratterizzato da tutta una serie di accorgimenti tecnici volti a migliorare la resa in tutte le condizioni di luce, soprattutto nei contesti là dove l’illuminazione è precaria. Malgrado una riduzione del numero di megapixel rispetto al modello di precedente generazione, la fotocamera Samsung Galaxy S7 vanta un sensore più grande (1 /2,5″ pollici) e con una dimensione dei pixel altrettanto generosa (1.4 micron), caratteristiche quest’ultime che, affiancate al meccanismo di messa a fuoco veloce, miglioreranno almeno sulla carta le performance in notturna.

Fotocamera Samsung Galaxy S7

Sammobile ha inoltre svelato un altro dei componenti presenti sul nuovo Galaxy S7: trattasi del chip proprietario dedicato al comparto audio e soprannominato “Lucky CS47L91 Sound”. Vedremo in prosieguo se sette sarà veramente il numero fortunato per Samsung, che ha promesso in sede di presentazione ufficiale dello smartphone una migliore esperienza audio. Quel che appare certo è che la fotocamera Samsung Galaxy S7 ha tutti i numeri per far bene e per continuare l’ottima strada tracciata con il modello di generazione precedente, premiato dai più per la sua resa fotografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *