Smartphone HTC, con M10 addio alla barra nera

Gli smartphone HTC non stanno attraversando sicuramente un ottimo momento, almeno per quanto concerne il consuntivo di vendite registrato nell’ultimo trimestre del 2015. Una crisi che non premia, a conti fatti, gli sforzi del produttore taiwanese nel distribuire maggiormente i propri prodotti, nonostante il certosino lavoro compiuto nel reparto software, là dove HTC si è sempre fatta valere per la coerenza e pulizia estetica messa a disposizione con l’interfaccia proprietaria Sense.

Nonostante il background negativo, l’azienda continua i preparativi verso il proprio modello di punta del 2016, One M10 (“Perfume”). Le informazioni sullo smartphone HTC in questione sono già molteplici, ad incominciare dalle componentistiche hardware che dovrebbero poggiare sull’adozione del processore Qualcomm Snapdragon 820, in coppia con 4 gigabyte di memoria RAM LPDDR4.

smartphone HTC

La scheda tecnica dovrebbe dunque condensare quanto di tipico verrà smerciato lungo questo 2016, ma l’attenzione del brand taiwanese sul prossimo smartphone HTC dovrebbe focalizzarsi anche al lato meramente estetico, là dove alcune indiscrezioni hanno ritenuto plausibile l’adozione del design di One A9. A tale stregua, un elemento di novità sarebbe la rimozione della barra nera contenente all’interno il logo HTC, posta sotto al display e già negativamente valutata dagli utenti.

L’azienda attiva a Taiwan potrebbe quindi ascoltare i preziosi suggerimenti della propria clientela, a riprova dell’indiscrezione lanciata in rete dal “solito” @evLeaks (Evan Blass). La veridicità della fonte è già stata acclarata oramai da tempo, indi per cui la novità condensata nel nuovo smartphone HTC è da considerare oramai quasi certa ed ufficiosa. Vedremo però se a questa potranno aggiungersi altri elementi estetici volti ad impreziosire il design di One M10, chiamato a riscattare la debacle dei risultati finanziari dell’ultimo scorcio di 2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *