Primi Benchmark per Samsung Galaxy C7

Samsung è in procinto di lanciare una nuova serie. Dopo la famosissima Samsung Galaxy S Series, e dopo la seconda generazione della Seria A dei smartphone di Samsung arriva, questa volta, la nuova Serie C, che dovrebbe comprendere C3, C5 e C7. Scopriamo nel dettaglio i benchmark e i primi risultati del Samsung Galaxy C7 in questo articolo!

Screenshot-2016-04-21-16.28.13-720x420 Samsung Galaxy C7

Abbiamo ricevuto, qualche settimana fa, delle nuove notizie circa una nuova serie di Samsung, interamente in metallo ed unibody, serie denominata Samsung C Series. La serie dovrebbe essere esclusiva per la Cina e per altri paesi, anche se non sappiamo ancora quali. Abbiamo avuto dettagli sul Samsung Galaxy C5 ed ora è il turno di Samsung Galaxy C7. I benchmark effettuati su questo dispositivo metterebbero in mostra un processore Snapdragon 625 Octa Core e 4 Gb di Memoria RAM. Il dispositivo risulterebbe, quindi, più potente del fratello minore che monta uno Snapdragon 617.

Samsung Galaxy C7 come tutta la serie C, sarà uno smartphone unibody in metallo, simile alla serie A di Samsung. I 4 Gb di memoria RAM dovrebbero garantire un’ottima esperienza nel multitasking. Il device verrà lanciato con l’ultima versione di Android, ovvero Andoird 6.0.1. Marshmallow con tutte le novità che questa versione porta, come Doze, un sistema che permettere un grande risparmio della batteria.

Il Benchmark purtroppo non ci offre molte informazioni, ma per fortuna, oltre a sapere che questo Samsung Galaxy C7 monterà lo Snapdragon 625 e avrà 4 Gb di memoria RAM sappiamo che godrà anche di 32 GB di memoria interna. la fotocamera anteriore sarà da 8 Mp, mentre la posteriore sarà da 16 Mp. La GPU sarà l’Adreno 506, come per il Galaxy A7 e il Galaxy A5. Samsung Galaxy C7 dovrebbe offrire un display da 5.5 pollici con risoluzione Full HD, diversamente dal fratello minore che offrirà un display da 5.2 pollici

E’ tutto per adesso su questo Samsung Galaxy C7 ma rimanete su MobileOS.it per ulteriori dettagli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *