Trasformano uno smartphone in apparecchio acustico: ecco la storia di quattro studenti ingegneri

E’ possibile trasformare uno smartphone in apparecchio acustico, strumento fondamentale delle persone audiolese (non udenti) per avere un minimo di percezione sonora. Una giovane startup argentina ci è riuscita e per aiutare uno dei compagni che non riusciva più a studiare a scuola.

L’applicazione si chiama uSound ed è disponibile nello Store di Android, in pratica trasforma i cellulari in apparecchio acustico, tramite le cuffiette raccoglie il suono. L’applicazione prevede anche il test radiometrico con la quale è possibile misurare il grado di frequenza del nostro udito. L’abbonamento annuale a Usound è di 30 dollari.

[appbox com.newbrick.usound googleplay ]

 

L’applicazione è stata seguita da diverse realtà istituzionali pubbliche e private, la trasformazione di uno smartphone in apparecchio acustico ha suscitato l’attenzione degli imprenditori Wyar, della più grande azienda telefonica e servizi telefonici dell’Argentina e delle istituzioni mediche.

Se questo sistema di trasformazione di uno smartphone in apparecchio acustico funzione significa offrire un prodotto di qualità che permette agli audiolesi di risparmiare somme che superano i 1000 dollari per acquistare il famoso strumento che si applica dietro l’orecchio.

I programmatori che hanno dato vita a Usound sono quattro ed Ezechiele Escobar, dell’agenzia Efe, spiega che l’applicazione è stata creata quando un loro compagno ha deciso di lasciare la sua scuola per andare in una specifica per non udenti quando ha perso l’uso dell’udito.

In un anno i quattro giovani, oggi ufficialmente start up commerciale, hanno lavorato sui loro dispositivi mobile trasformandoli in apparecchi acustici per non udenti.

L’applicazione ha visto un lavoro di sei mesi per lo sviluppo e la sperimentazione, le principali istituzioni mediche hano testato il programma su 200 pazienti. Per il lancio commerciale di uSound, i giovani ingegneri sono stati seguiti da Wayra nella strategia di lancio, pubblicità e marketing del nuov strumento.

Fonte: iProfesional

Related Posts

Iole Di Cristofalo

Credo che chi usa smartphone, tablet e computer per lavoro debba in qualche modo conoscere bene i prodotti che utilizza, sapermi gestire anche nel minimo, all'occorrenza ripararli o risolverne i problemi più comuni. La mia scrittura in MobileOs è un viaggio che inizia con questo insieme di bisogni, l'esplorazione delle nuove tecnolgie informatiche e della comunicazione; un'attività che si incrocia perfettamente con la mie competenze di scrittura di sempre cultura, viaggio e storia, quindi uno sguardo nel passato senza perdere di vista l'evoluzione tecnologica che ha sempre un riflesso sociale importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Maggiori info nella nostra privacy policy