Apple A9, il 30% sará prodotto da TSMC?

0 12

È senz’altro scontato che Apple A9 sarà il prossimo chipset che vedremo a bordo dei nuovi iPhone e, presumibilmente, iPad. In precedenza si era chiacchierato come la produzione della detta CPU sarebbe stata affidata esclusivamente a Samsung, sebbene alcuni rumors dell’ultima ora – peraltro degni di considerazione data l’affidabilità della fonte – abbiano leggermente cambiato le carte in tavola.

A9 Apple

Secondo quanto riportato da Ming-Chi Kuo, analista di KGI Securities, la produzione di Apple A9 sarà affidata dal brand di Cupertino a TSMC per una quota pari al 30%. Dunque solo il 70% toccherà a Samsung, in controtendenza agli iniziali rumors che volevano una produzione esclusiva da parte dei coreani grazie a GlobalFoundries, patner statunitense di Samsung. Secondo Kuo, GlobalFoundries sarebbe incappata in alcuni problemi di produzione, avendo un tasso di rendimento pari al 30% e, dunque, inferiore alla stima del 50% richiesto per avviare la produzione in gran quantità.

Questo avrebbe indotto alcuni dirigenti Apple a ponderare l’inserimento di TSMC nella produzione di Apple A9, così da fugar subito qualsiasi dubbio o problematica. D’altro canto, la preoccupazione sorta ai vertici di Cupertino sarebbe legata al successo che Samsung sta ottenendo con i nuovi Exynos 7420 – la prima CPU a processo produttivo di 14mn – equipaggiata sui Galaxy S6 e Galaxy S6 EDGE, tale da far concentrare tutti i suoi sforzi sulla propria creatura.

Ad ogni modo, le voci che impazzano su Apple A9 sono incontrollate ed incontrastanti. Se Gino a dicembre si era parlato di produzione esclusiva da parte di TSMC, fino a qualche settimana fa era invece subentrata Samsung come patner ufficiale e “totale” (con TSMC legato soltanto alla produzione dei nuovi chipset per i futuri iPad), salvo poi fare una leggera marcia indietro. Insomma, futuro ancora tutto da decifrare per il componente che alimenterà il prossimo iPhone 6S.

Partecipa alla discussione

avatar
  Notifiche  
Notifiche